La Bolivia si unisce alla marcia mondiale per la pace con un evento di massa allo stadio Hernando Siles

01.10.2009 - La Paz - Agencia Boliviana de Información - ABI

L’evento si svolgerà contemporaneamente in oltre cento paesi nel mondo in occasione della Giornata Internazionale della Non Violenza, in memoria alla data di nascita di Mahatma Gandi.

In Bolivia si svolgeranno due cerimonie per dare risalto all’inizio della marcia per la pace: una nella città di Cochabamba e l’altra a La Paz, nello stadio Hernando Siles.

La cerimonia avrà inizio alle ore 15:00 nella curva sud della struttura sportiva di La Paz, dove si formerà “un simbolo della non violenza con torce e candele, oltre a canzoni e cartelli a favore della pace e della non violenza”.

La marcia per la pace, alla quale parteciperà un gruppo di base formato da 100 persone, passerà per la Bolivia il 22 dicembre, con una richiesta di fine delle guerre, di smantellamento delle arme nucleari e di cessazione di ogni tipo di violenza (fisica, economica, razziale, religiosa, culturale, sessuale e psicologica).

Alla marcia hanno aderito il presidente Evo Morales Ayma; Pablo Ramos, prefetto di La Paz; Zulma Yugar, cantautrice boliviana; Fanor Nava, Sindaco della città di El Alto; Juan del Granado, Sindaco della città di La Paz; Tito Solari, arcivescovo di Cochabamba; Gonzalo Terceros, Sindaco della città di Cochabamba; Gastón Cornejo, senatore; il Ministerio de las Autonomías; la Defensoría del Pueblo (ente che tutela i diritti umani); canal Siete, il quotidiano Cambio, il Centro de Educación Popular Qhana, Fe y Alegría e l’Universidad Mayor di San Andrés.

A livello internazionale si sono poi aggiunte varie istituzioni, personalità del mondo della scienza, della cultura e della politica sensibili all’emergenza del momento quali Michelle Bachelet, Cristina Fernández, Tabaré Vásquez, Rigoberta Menchú, Desmon Tutu, Dalai Lama, Yoco Ono, Viggo Mortensen, Penelope Cruz, Juanes, Isabel Allende, Joan Manuel Serrat, Noam Chomky, Mario Rodríguez Cobos, José Saramago, Joan Manuel Serrat, Federico Mayor Zaragoza, Madres de Plaza de Mayo, Cruz Roja Argentina, tra gli altri.

La prossima domenica, sul paseo di El prado a La Paz, si svolgerà anche un altro evento nel corso del quale si terrà un festival all’insegna della pace e della non violenza al quale prenderanno parte noti gruppi musicali del paese.
rsl ABI

Traduzione dallo spagnolo di Laura Franchini

Categorie: Questioni internazionali, Sud America
Tags:

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.