Massima solidarietà al nostro amico e collega attivista Wajahat Abbas Kazmi e a tutti gli attivisti di Il Grande Colibrì per i disgustosi insulti e le minacce di morte che li stanno colpendo in questi giorni per il duro lavoro che fanno schierandosi dalla parte degli oppressi.

La campagna #AllahLovesEquality si impegna per tutti i musulmani LGBTQIA+ e li sostiene nella loro lotta per l’accettazione e l’inclusione.

Al Milano Pride 2018, Wajahat ha pubblicato una foto di due uomini che si baciavano mostrando la bandiera marocchina e il cartello di Allah Loves Equality. Sono stati attaccati con violente parole di odio e pericolose minacce di morte.

Alcune giovani donne marocchine che si sono fermate e hanno posato per una foto hanno subito le stesse molestie e le stesse minacce.

Come #WomensMarchMilan denunciamo e condanniamo ogni forma di violenza e lottiamo per i #DirittiUmani di tutte le persone.

Non staremo a guardare mentre questi attivisti cadono vittime di bullismo e minacce. Noi staremo dalla loro parte. Ora e sempre.