Questa mattina i vigili inviati dal dipartimento patrimonio del comune di Roma sono entrati nella sede del Forum Italiano dei movimenti dell’acqua e delle altre associazioni con sede presso il Rialto Sant’Ambrogio a Roma, impedendo l’accesso a tutti coloro che da anni quotidianamente fanno vivere uno spazio altrimenti abbandonato.
È qui che si è fatta la storia del movimento dell’acqua, che ha portato alla vittoria del referendum del 2011, spesso rivendicato dalla stessa giunta Raggi e dal Movimento 5 stelle… Evidentemente la loro prima stella si è prosciugata.

Non c’è stato alcun contatto con l’amministrazione Raggi nonostante le parole dell’assessore Mazzillo, a cui chiediamo un incontro immediato. Ci battiamo da mesi insieme alla rete Decide Roma e a decine di associazioni per trovare una soluzione alla vicenda patrimonio del Comune di Roma e per il riordino delle concessioni, chiedendo il riconoscimento del valore sociale delle nostre attività in questi spazi, che come l’acqua non possono essere messi a profitto.

La mozione approvata all’unanimità la scorsa settimana dall’assemblea capitolina deve trovare immediata applicazione con una delibera di giunta che blocchi gli sgomberi di tutti gli spazi e che restituisca il Rialto a coloro che ne hanno avuto cura in questi anni.

Giù le mani dalla città solidale!