Messaggi dei vincitori dei Right Livelihood Awards 2014

30.11.2014 - Stoccolma - Right Livelihood Award Foundation

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese

Messaggi dei vincitori dei Right Livelihood Awards 2014
(Foto di RLA)

Lunedì 1° dicembre i Right Livelihood Awards 2014 verranno consegnati ad Alan Rusbridger (Regno Unito), Asma Jahangir (Pakistan), Basil Fernando e l’Asian Human Rights Commission (Hong Kong) e Bill McKibben e  350.org  (U.S) . La cerimonia si terrà nel Parlamento svedese dalle 16 in poi.

Edward Snowden, che condivide il premio onorario con Alan Rusbridger, non parteciperà di persona, ma in diretta video. Ole von Uexkull, direttore esecutivo di Right Livelihood Award, ha dichiarato: “Il premio di Ed Snowden resterà ad aspettarlo a Stoccolam. Confidiamo nel fatto che la Svezia gli permetta di viaggiare in modo libero e sicuro, in modo da poterlo ritirare di persona.”

Citazioni

Le seguenti citazioni sono tratte dai discorsi dei quattro vincitori:

ALAN RUSBRIDGER (Regno Unito):

“Internet è la cosa di cui hanno paura, la cosa che vogliono dominare. Lo spazio in cui tutti noi possiamo trovare oscurità, ma anche luce. I motive per cui lo Stato vuole domare, penetrare e controllare l’universo digitale sono gli stessi che lo rendono uno strumento di libertà.”

ASMA JAHANGIR (Pakistan):

“Istitutioni e individui preoccupati della sicurezza stanno dominando le politiche globali. La sicurezza e gli interessi economici hanno la precedenza sui diritti umani e una pace sostenibile. Il divario tra le aspettative della gente e le politiche governative si sta ampliando.”

BASIL FERNANDO (AHRC, Hong Kong):

“Non sono le leggi scritte nei libri a proteggere la gente. Queste leggi abbondano, ma la loro esistenza non impedisce una crescente illegalità. La presenza o assenza di protezione è determinata e dipendente da istituzioni che funzionano, ossia un sistema di polizia, un sistema penale e un sistema giudiziario funzionanti.”

BILL McKIBBEN (350.org, USA):

“Dobbiamo sconfiggere le forze che vogliono rimandare i cambiamenti su larga scala per assicurarsi un decennio o due di profitti. Chi investe nei combustibili fossili sta guadagnando dalla distruzione del mondo. Questa è la definizione di denaro sporco. Chi investe nei combustibili fossili sta scommettendo sul fatto che il mondo non farà niente per combattere il cambiamento climatico. E’ una scommessa immorale.”

Traduzione dall’inglese di Anna Polo

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa
Tags: ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 11.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.