Alla fine della settimana prossima, il 1° dicembre, i vincitori del Right Livelihood Award 2014 si recheranno a Stoccolma per la cerimonia di consegna dei premi presso il Parlamento svedese.

Tra i premiati del 2014 saranno presenti a Stoccolma:

  • Alan Rusbridger, caporedattore del Guardian, Regno Unito (Premio onorario)
  • Asma Jahangir, avvocato per i diritti umani, Pakistan
  • Basil Fernando, Asian Human Rights Commission, Hong Kong/Cina
  • Bill McKibben, autore e co-fondatore di 350.org, USA

Edward Snowden (USA), che condivide il Premio onorario con Alan Rusbridger, non potrà essere presente di persona. Tra gli ospiti attesi per la cerimonia ci sono suo padre Lonnie Snowden, il suo avvocato tedesco Wolfgang Kaleck e Daniel Ellsberg, vincitore del Right Livelihood Award nel 2006, che nel 1971 divulgò documenti segreti del Pentagono sulla guerra in Vietnam.

Speriamo di poter organizzare un collegamento video con Edward Snowden durante la cerimonia di consegna dei premi.

La cerimonia di consegna dei premi

Lunedì 1° dicembre 2014

Parlamento svedese, Seconda Camera, Stoccolma.

Sarà disponibile un live-stream via www.rightlivelihood.org.

Programma:

– ore 16: Eva-Lena Jansson, parlamentare a capo dell’Association for the Right Livelihood Award nel Parlamento svedese (SÄRLA): benvenuto e apertura.

– Antje Jackelén, Arcivescovo di Uppsala, Chiesa di Svezia, discorso.

– Jakob von Uexkull, Fondatore e Co-presidente della Right Livelihood Award Foundation, discorso e presentazione dei premi assegnati nel 2014.

– 16.45: Pausa, foto dei premiati

– Discorsi dei premiati, introdotti da un membro della SÄRLA.

La cerimonia di consegna dei premi verrà tenuta in inglese.

Programma dei vincitori del premio 2014

Durante la settimana i vincitori del premio parteciperanno a una serie di eventi pubblici in diverse città dentro e fuori la Svezia. Il programma è disponibile al link http://www.rightlivelihood.org/award_week_2014.html

Interviste

Diversi vincitori del premio e rappresentanti della RLA Foundation sono disponibili a concedere interviste, così come, tra gli ospiti in rappresentanza di Edward Snowden, Daniel Ellsberg e Wolfgang Kaleck.

Traduzione dall’inglese di Anna Polo