conflitto israelo-palestinese

Il Parlamento francese dice sì allo Stato palestinese

L’Assemblea nazionale francese si è espressa favorevolmente in merito alla mozione con la quale si richiede al governo il riconoscimento dello Stato della Palestina. Sono stati 339 i deputati francesi favorevoli, 151 quelli contrari mentre le astensioni sono state 16.…

Voci di una terza intifada

Quando un giornalista prova a fare lo storico, il risultato può essere parecchio interessante. Usare la storia come una nota a margine in un breve articolo o una breve analisi politica spesso fa più male che bene. Ora immaginate se…

Una battaglia incerta: il conflitto israelo-palestinese

Pubblichiamo un’intervista a Richard Falk, professore emerito americano di diritto internazionale presso la Princeton University, analista critico del ruolo del diritto internazionale nella politica globale. Autore di oltre 20 volumi, nel 2008, il Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite…

Gerusalemme: attentato in sinagoga, sei morti

Martedì di sangue in una sinagoga di Gerusalemme, dove quattro israeliani sono stati uccisi e almeno altri nove sono rimasti feriti, alcuni in modo grave. Due palestinesi, armati di una pistola, una mannaia e un coltello sono entrati nella sinagoga…

Francia: mozione dell’assemblea nazionale per il riconoscimento dello Stato palestinese

Il 28 novembre l’assemblea nazionale francese voterà una mozione per invitare il governo a riconoscere lo Stato della Palestina. Sebbene il voto non avrebbe carattere vincolante per l’esecutivo, è evidente che l’eventuale approvazione della mozione darebbe una forte valenza d’indirizzo…

Gerusalemme Est, il dimenticato arsenale palestinese sempre sul punto di esplodere

Decine di soldati a guardia degli ingressi della moschea di Al-Aqsa, il terzo luogo più sacro dell’Islam (Alex Zapico / Pensar Consulting) La tensione tra il popolo palestinese, l’esercito e coloni israeliani cresce a Gerusalemme. L’aumento delle limitazioni imposte ai…

Soluzione a uno Stato o a due Stati? La risposta è entrambe (o nessuna)

di Noam Sheizaf La soluzione a due Stati non è una causa progressista come non lo è una soluzione a uno Stato singolo, sono solo mezzi possibili per raggiungere un fine. L’unico obiettivo possibile per la politica progressista in Israele/Palestina…

Scuse e risarcimenti alla Palestina

Dall’8 luglio al 26 agosto 2014 si è svolta l’ultima campagna militare di Israele contro la Palestina, con la perdita di circa 65 militari e 5 civili israeliani e circa 700 militari e 1.400 civili palestinesi. La situazione attuale, come…

L’illusione delle parti

  Il Principio illustrato qua sopra è il Principio di negazione degli opposti. “ Non importa da che parte ti abbiano messo gli eventi; ciò che importa è che tu comprenda di non aver scelto nessuna parte” Estratto dal libro…

Noi israeliani con le mani piene di sangue

Da Comune-info.net La carneficina che sta facendo a pezzi la gente di Gaza non fa parte di una guerra convenzionale. Uno degli eserciti più potenti del mondo s’è scagliato con tutta la sua ferocia contro persone lasciate sole dai governi…

1 2 3