bambini

22.01.2018

La rete delle diaspore: “Anche le immagini uccidono”

La rete delle diaspore: “Anche le immagini uccidono”

Tra 124 ong italiane osservate, che realizzano progetti solidali in Africa, l’80% usa foto di bambini per il fundraising, l’80% di cui sono immagini inappropriate, cioè in contrasto con la legge poiché violano la privacy dei minori. È quanto è emerso dalla ricerca realizzata da Esoh Elame, docente universitario e… »

16.01.2018

UNICEF: in Yemen 3 milioni di bambini sono nati durante la guerra

UNICEF: in Yemen 3 milioni di bambini sono nati durante la guerra

Lanciato nuovo Rapporto “Born into war (Nati nella guerra)” Secondo un nuovo rapporto dell’UNICEF, in Yemen, dopo l’escalation di violenza a marzo 2015, sono nati oltre 3 milioni di bambini. Il rapporto, Born into War (Nati nella guerra),spiega come i bambini in Yemen siano stati segnati da anni… »

30.12.2017

UNICEF-OMS-WFP su Yemen:  1.000 giorni di conflitto. La più grave crisi umanitaria al mondo

UNICEF-OMS-WFP su Yemen:  1.000 giorni di conflitto. La più grave crisi umanitaria al mondo

Il 75% circa delle popolazione dello Yemen ha urgente bisogno di assistenza umanitaria, compresi  11,3 milioni di bambini che senza quest’assistenza non possono sopravvivere. Dichiarazione congiunta di Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale OMS, Anthony Lake, Direttore generale UNICEF e Davide Beasley Direttore esecutivo WFP per richiedere accesso… »

26.12.2017

Co-mai e Uniti per Unire ringraziano il Papa e s’ appellano alla comunità internazionale  per la pace in Medioriente e per i diritti dei minori nel mondo

Co-mai e Uniti per Unire ringraziano il Papa e s’ appellano alla comunità internazionale  per la pace in Medioriente e per i diritti dei minori nel mondo

 “Grazie a Papa Francesco per il sostegno alla soluzione dei due Stati in Terrasanta e ai bambini che soffrono nel mondo”, Così le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai) e il  Movimento “Uniti per Unire”, tramite il presidente, Prof. Foad Aodi,  rispondono con apprezzamento e riconoscenza  a Papa Francesco… »

20.09.2017

Una spiegazione dovuta

Una spiegazione dovuta

Sono milioni i bambini le bambine e gli adolescenti messi da parte dallo Stato. Ogni qualvolta i governanti e i loro circoli di fiducia – non solo i familiari, ma anche i finanziatori – si “prescrivono” un nuovo privilegio col proposito di consolidare le proprie fortune e le opportunità di… »

18.08.2017

Usa, altri due minorenni rilasciati da centro di detenzione per migranti

Usa, altri due minorenni rilasciati da centro di detenzione per migranti

Il 17 agosto “Carlos”, quattro anni, e “Michael” di 16 sono stati rilasciati  dal “Centro residenziale” (di fatto un centro di detenzione per famiglie d’immigrati) di Berks, Pennsylvania, Usa, dopo avervi trascorso 22 mesi. Sono così quattro i minori migranti tornati in libertà nel giro di 10 giorni, dopo che… »

17.08.2017

Usa, secondo bambino rilasciato da un centro di detenzione per immigrati

Usa, secondo bambino rilasciato da un centro di detenzione per immigrati

Dieci giorni fa avevamo dato la bella notizia del rilascio di “Josué”, un bambino di tre anni, dal “Centro residenziale” (di fatto un centro di detenzione per famiglie d’immigrati) di Berks, Pennsylvania, Usa. In quel centro, recluso insieme alla mamma Teresa per 16 mesi, “Josué” aveva trascorso… »

15.08.2017

Palestina, il gatto e il topo e i bambini in trappola

Palestina, il gatto e il topo e i bambini in trappola

Si dice che gli incubi peggiori si muovano silenziosi nel buio e indossino divise militari sfuggendo con passi leggeri lungo l’asfalto.  Questa notte nel villaggio neanche il suono del motore del blindato distrae. Il mezzo resta fermo nella notte accanto ad un lampione dalla luce fioca, l’uomo è in assetto… »

08.08.2017

Usa, rilasciato bambino di tre anni da un centro di detenzione per immigrati

Usa, rilasciato bambino di tre anni da un centro di detenzione per immigrati

Dopo aver trascorso poco più della metà della sua vita in prigione e aver imparato a camminare e a parlare nel chiuso di una cella, finalmente il 7 agosto “Josué”, 3 anni, è stato rilasciato insieme alla mamma Teresa, 28 anni, dal “Centro residenziale” (in pratica, un centro di detenzione per… »

03.07.2017

Chokorà: i bambini di Nairobi che trasformano i rifiuti in strumenti musicali

Chokorà: i bambini di Nairobi che trasformano i rifiuti in strumenti musicali

Li chiamano Chokorà, in swahili “rifiuto”, i bambini di strada di Nairobi, intenti a rovistare tra le immondizie a caccia di oggetti da rivendere per acquistare, spesso, colla da sniffare. Una piaga pericolosa a cui qualcuno ha pensato di porre fine, provando perlomeno ad arginarla. Si tratta del progetto Amref,… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.