Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

01.05.2017

Rilasciato il regista curdo-iraniano Keywan Karimi

Rilasciato il regista curdo-iraniano Keywan Karimi

Il suo avvocato Amir Raeisian l’aveva annunciato sin dal 19 aprile e poi era stato il diretto interessato a confermarlo: il regista curdo-iraniano è libero, seppure con un periodo di prova davanti a sé che durerà fino al mese di ottobre. Karimi, autore di importanti documentari e film giunti anche… »

27.04.2017

Confermata in appello la condanna dell’ex dittatore del Ciad

Confermata in appello la condanna dell’ex dittatore del Ciad

Il 27 aprile la Corte straordinaria africana ha confermato in appello la condanna all’ergastolo dell’ex dittatore del Ciad Hissene Habré per crimini contro l’umanità, crimini di guerra e tortura. Lo ha invece assolto per il reato di stupro e questa è l’unica pessima nota stonata della sentenza. La Corte ha… »

27.04.2017

Messico, approvata la nuova legge contro la tortura

Messico, approvata la nuova legge contro la tortura

Il 26 aprile il Senato del Messico ha dato il voto finale alla nuova legge generale contro la tortura, che il presidente Peña Nieto aveva promesso due anni e mezzo fa, dopo la sparizione forzata dei 43 studenti di Ayotzinapa. La nuova legge stabilisce il divieto assoluto di tortura e… »

26.04.2017

Iran, libero condannato a morte minorenne al momento del reato

Iran, libero condannato a morte minorenne al momento del reato

Il 25 aprile è stata la festa della liberazione anche per Salar Shadizadi: in senso letterale, perché è tornato in libertà dopo aver trascorso quasi 10 anni nel braccio della morte della prigione di Rasht, nel nord dell’Iran. Shadizadi era stato condannato all’impiccagione nel dicembre 2007 per un omicidio commesso… »

20.04.2017

Usa, 158ma condanna a morte annullata

Usa, 158ma condanna a morte annullata

Nel 2012 un uomo della Louisiana, Rodricus Crawford, viene giudicato colpevole di uno dei più efferati crimini immaginabili: l’uccisione di suo figlio, di meno di un anno di età. La condanna a morte è automatica. L’opinione pubblica è sazia. Giustizia è fatta. Invece, il 19 aprile Crawford è diventato il… »

17.04.2017

Egitto, prosciolta la fondatrice di un’Ong per i bambini di strada

Egitto, prosciolta la fondatrice di un’Ong per i bambini di strada

Dopo tre anni di detenzione preventiva (uno in più del massimo consentito dalla legge egiziana), domenica 16 aprile Aya Hegazi, fondatrice della Fondazione Beladi, suo marito Mohammed Hussanein e cinque altri esponenti della Fondazione sono stati prosciolti dalle accuse di traffico di minorenni, violenza sessuale contro minori e sfruttamento di… »

15.04.2017

Arkansas, fermato per ora il nastro trasportatore della morte

Arkansas, fermato per ora il nastro trasportatore della morte

A seguito dei ricorsi di due aziende farmaceutiche, Fresienus Kabi e West-Ward Pharmaceutical, e delle proteste di un terzo produttore ancora più noto, Pfizer – fornitore a sua insaputa, ha denunciato – alla vigilia di Pasqua i tribunali dell’Arkansas si sono visti costretti a sospendere sette esecuzioni che erano in… »

10.04.2017

“Che Cambridge rompa il silenzio”. L’invito della famiglia Regeni non si può ignorare

“Che Cambridge rompa il silenzio”. L’invito della famiglia Regeni non si può ignorare

Dal Festival internazionale del giornalismo di Perugia, sabato 8 aprile la famiglia Regeni è tornata a chiedere all’Università di Cambridge di rompere il silenzio.  Lo aveva già fatto nel giugno scorso, recandosi nella città sede della prestigiosa università britannica, con un appello pressante: “Proprio in questo luogo di ricerca tutti… »

09.04.2017

Texas, Usa: famiglia della vittima contraria all’esecuzione e i giudici la sospendono

Texas, Usa: famiglia della vittima contraria all’esecuzione e i giudici la sospendono

Judith e Glenn Cherry non ritengono che la pena di morte dia conforto alle famiglie in lutto, anzi sono convinti che aggiunga dolore al dolore facendo soffrire un’altra famiglia. Non parlano per sentito dire, i signori Cherry: hanno perso un figlio, Jonas, ucciso durante una rapina in Texas, Usa, nel… »

07.04.2017

Cuba, non avevano rispettato il lutto per Castro: rilasciati dopo tre mesi e mezzo

Cuba, non avevano rispettato il lutto per Castro: rilasciati dopo tre mesi e mezzo

Diffamazione nei confronti delle istituzioni, delle organizzazioni, degli eroi e dei martiri della Repubblica di Cuba. Disordini pubblici. Cosa avevano fatto le due sorelle gemelle Anairis e Adairis Miranda Leyva e il loro fratello Fidel Manuel Batista Leyva insieme alla loro madre Maydolis Leyva Portelles per essere arrestati il 27… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort