Riccardo Noury

Riccardo Noury

Portavoce di Amnesty International Italia, di cui fa parte dal 1980. Autore e coautore di numerose pubblicazioni sui diritti umani, l'ultima delle quali è "Srebrenica. La giustizia negata" (con Luca Leone, Infinito Edizioni 2015). Blogger per il Corriere della Sera, il Fatto quotidiano, Articolo 21 e collaboratore di Pressenza.

23.02.2018

Texas, condanna a morte commutata all’ultimo minuto

Texas, condanna a morte commutata all’ultimo minuto

Il 22 febbraio in Texas è accaduta una cosa estremamente rara: dopo aver presieduto a 30 esecuzioni capitali in tre anni, il governatore Gregg Abbott ha annunciato che questo non sarebbe stato il caso per Thomas Whitaker. L’annuncio è arrivato quando all’esecuzione mancavano 40 minuti. Whitaker era stato… »

20.02.2018

Fujimori, la grazia non si applicherà al massacro di Pativilca

Fujimori, la grazia non si applicherà al massacro di Pativilca

Il 19 febbraio il Tribunale penale nazionale del Perú ha stabilito che la grazia concessa dal presidente Kuczynski il 24 dicembre 2017 all’ex presidente Alberto Fujimori non si applicherà al massacro di sei contadini perpetrato il 29 gennaio 1992 nel distretto di Pativilca, ad opera del gruppo paramilitare “Colina”. L’ex… »

16.02.2018

Turchia, rilasciato il giornalista Deniz Yűcel

Turchia, rilasciato il giornalista Deniz Yűcel

Il 16 febbraio, nel giorno in cui la giustizia della Turchia mostrava cosa pensi della libertà d’espressione condannando all’ergastolo lo scrittore Ahmet Altan, l’economista Mehmet Altan (fratello di Ahmet), la giornalista Nazlı Ilıcak e gli altri tre imputati Sukru Tugrul Ozsengul, Yakup Simsek e Fevzi Yazici,… »

15.02.2018

Libertà d’informazione, storica sentenza della giustizia africana

Libertà d’informazione, storica sentenza della giustizia africana

Il 14 febbraio la Corte di giustizia della Comunità economica degli stati dell’Africa occidentale ha stabilito che la legge del Gambia sulla sedizione, la diffusione di notizie false e la diffamazione viola il diritto alla libertà d’espressione. Per tanti anni, sotto la dittatura dell’ex presidente Jammeh, giornalisti e difensori dei… »

14.02.2018

Tortura in Uzbekistan, forse qualcosa si muove

Tortura in Uzbekistan, forse qualcosa si muove

In una situazione disperata dal punto di vista dei diritti umani come quella dell’Uzbekistan, le autorità sembrano finalmente intenzionate a fare qualcosa per arginare l’epidemia della tortura. Il 30 novembre scorso il presidente Shavkat Mirziyoyed aveva firmato un decreto in cui si proibivano l’uso in tribunale di prove estorte mediante… »

08.02.2018

Etiopia, rilasciato giornalista e attivista per i diritti umani

Etiopia, rilasciato giornalista e attivista per i diritti umani

Eskinder Nega, noto giornalista e prestigioso attivista per i diritti umani, è tra i 746 prigionieri rilasciati l’8 febbraio in Etiopia. Dell’elenco fa parte anche Andualem Aragie, che era stato condannato all’ergastolo per inesistenti reati di terrorismo. Anche Nega era stato condannato per terrorismo: esattamente a 18 anni, nel 2011,… »

06.02.2018

Hong Kong, prosciolti in appello tre giovani attivisti

Hong Kong, prosciolti in appello tre giovani attivisti

Il 6 febbraio Joshua Wong, Alex Chow e Nathan Law, tre giovani attivisti del movimento democratico di Hong Kong, sono stati prosciolti dalla Corte degli appelli finali. Nell’agosto 2017 i tre attivisti erano stati condannati a pene da sei a otto mesi di carcere per aver preso parte alle proteste… »

03.02.2018

Colombia, dura condanna per l’uccisione di un giornalista

Colombia, dura condanna per l’uccisione di un giornalista

L’esecutore materiale dell’omicidio di Luis Antonio Peralta Quellar, giornalista radiofonico assassinato nel 2015 insieme alla moglie Sofia Quintero, non è più impunito. Il 2 febbraio un tribunale di Florencia, nella regione sudoccidentale di Caquetá, ha condannato Yean Arlex Buenaventura a 58 anni e tre mesi di carcere. Peralta aveva 63… »

02.02.2018

Messico, riconosciuto innocente dopo sette anni e mezzo

Messico, riconosciuto innocente dopo sette anni e mezzo

Ci sono voluti sette anni e mezzo prima che un tribunale federale messicano riconoscesse che Sergio Sánchez Arellano aveva ragione. La sentenza emessa il 1° febbraio ha stabilito che nel marzo 2010 la polizia federale aveva arrestato la persona sbagliata e che Sergio Sánchez Arellano non c’entrava nulla con l’autore… »

30.01.2018

Iran, condanna a morte annullata per un minorenne al momento del reato

Iran, condanna a morte annullata per un minorenne al momento del reato

L’incubo per Saman Naseem dovrebbe essere terminato. Poche ore prima dell’impiccagione, nel febbraio 2015, questo giovane iraniano di etnia curda condannato a morte per un omicidio commesso a 17 anni aveva ottenuto la sospensione dell’esecuzione. Il caso era stato rinviato a un tribunale inferiore per il riesame e il mondo,… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort