Rete Italiana per il Disarmo

26.10.2016

Esportazioni italiane di sistemi militari all’Arabia Saudita all’attenzione della Procura di Brescia

Esportazioni italiane di sistemi militari all’Arabia Saudita all’attenzione della Procura di Brescia

“Le gravi affermazioni del Ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni al Question Time odierno confermano la necessità di un’indagine della magistratura sulle esportazioni di materiali d’armamento autorizzate dal Governo Renzi verso l’Arabia Saudita. Le porteremo perciò all’attenzione del Viceprocuratore di Brescia, dott. Fabio Salamone, che ha… »

26.10.2016

Occorre impedire che fondi europei finiscano a vantaggio della ricerca militare

Occorre impedire che fondi europei finiscano a vantaggio della ricerca militare

Oggi 26 ottobre voto in plenaria al Parlamento Europeo L’Unione Europea promuova la pace e non dia sussidi all’industria delle armi! Come cittadini europei, ci opponiamo all’uso di denaro pubblico dell’UE per finanziare la ricerca dell’industria degli armamenti. L’invito per tutti i Parlamentari Europei in occasione del voto sul bilancio… »

18.10.2016

A Vicenza un seminario sulle armi

A Vicenza un seminario sulle armi

La Rete Italiana per il Disarmo e l’Osservatorio Permanente sulle Armi Leggere e le Politiche di Sicurezza e Difesa (OPAL) di Brescia considerano il seminario promosso dall’Amministrazione Comunale di Vicenza sulle armi comuni un passo significativo ed auspicano che possa contribuire anche a definire presto un regolamento generale di HIT… »

06.10.2016

La Ministra Pinotti in Arabia Saudita per promuovere contratti militari in spregio ai diritti umani

La Ministra Pinotti in Arabia Saudita per promuovere contratti militari in spregio ai diritti umani

La Ministra della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, si è recata nei giorni scorsi in Arabia Saudita per alcuni incontri di alto livello. I media sauditi riportano che la ministra è stata ricevuta il 4 ottobre dal re saudita Salman e successivamente dal vice principe ereditario e Ministro della Difesa, Muhammad Bin Salman. »

26.09.2016

Giornata Internazionale per la totale eliminazione delle armi nucleari: obiettivo urgente e comune

Giornata Internazionale per la totale eliminazione delle armi nucleari: obiettivo urgente e comune

Oggi 26 settembre 2016 si celebra la terza Giornata Internazionale per la Totale Eliminazione delle Armi Nucleari. Ulteriore occasione per rilanciare un obiettivo comune ed urgente: la minaccia nucleare venga cancellata dalla storia. La Giornata solennizza la ricorrenza dell’atto di intelligenza e coraggio del colonnello sovietico… »

13.09.2016

L’Unione Europea dovrebbe promuovere la pace, non dare sussidi all’industria delle armi!

L’Unione Europea dovrebbe promuovere la pace, non dare sussidi all’industria delle armi!

Con un appello diffuso ai Membri del Parlamento Europeo e ai Rappresentanti Parlamentari degli Stati Membri dell’Unione Europea le campagne e gli attivisti per la pace riuniti nella rete continentale ENAAT (European Network Against Arms Trade) chiedono con forza che si dica “NO” all’inclusione della ricerca militare e per le… »

03.08.2016

Libia, Rete Disarmo: gli interventi militari non risolveranno situazione né batteranno terrorismo

Libia, Rete Disarmo: gli interventi militari non risolveranno situazione né batteranno terrorismo

La Rete Italiana per il Disarmo chiede che l’Italia non conceda l’uso di basi e di spazio aereo per le operazioni militari in Libia. Già nel 2011 il miraggio di una soluzione armata dei problemi della regione. Il terrorismo si può veramente battere solo potenziando i processi di partecipazione… »

02.08.2016

Da Hiroshima e Nagasaki all’Italia e al mondo: basta armi nucleari‏

Da Hiroshima e Nagasaki all’Italia e al mondo: basta armi nucleari‏

A 71 anni dall’utilizzo delle bombe atomiche sui cieli del Giappone, che hanno portato la capacità distruttiva dell’uomo a livelli inauditi, molte saranno le commemorazioni ufficiali, di istituzioni e società civile. E molte saranno anche, in tutto il mondo, le iniziative che – a partire dal ricordo di Hiroshima… »

04.07.2016

Le aziende europee di armamenti traggono profitti dalla crisi dei rifugiati

Le aziende europee di armamenti traggono profitti dalla crisi dei rifugiati

Uno studio di Stop Wapenhandel pubblicato da TNI indaga i comportamenti anche di Finmeccanica-Leonardo Le principali aziende europee di armamenti coinvolte nella vendita di sistemi militari al Medio Oriente sono le stesse aziende che stanno traendo profitti dalla crescente militarizzazione delle frontiere dell’Unione europea: lo rivela il… »

24.06.2016

Basta armi italiane a regimi repressivi e in conflitti: il Parlamento assuma proprie responsabilità

Basta armi italiane a regimi repressivi e in conflitti: il Parlamento assuma proprie responsabilità

Bombe e accordi militari italiani continuano a favorire regimi autoritari e conflitti, mentre la trasparenza è sempre più compromessa. Una situazione inaccettabile: Rete Disarmo fa appello al Parlamento affinché ritorni ad occuparsi dell’export militare italiano per una rigorosa applicazione della legge 185/90. Ancora bombe per i conflitti, ancora… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.