Peppe Sini

Responsabile del Centro di Ricerca per la Pace di Viterbo.

Una persona, un voto

“UNA PERSONA, UN VOTO”. SUBITO UNA LEGGE PER IL DIRITTO DI VOTO NELLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE A TUTTE LE PERSONE RESIDENTI IN ITALIA   In Italia vige oggi un regime di segregazione razzista. Milioni di persone che non sono nate in…

Un apologo onirico sul referendum

Dalle nebbie quel signore mi venne incontro (coi suoi quaranta amici, e il suo gatto e la sua volpe) e mi disse: “Vogliamo darti tutto questo: oro, argento e mirra, e sesamo, e zecchini, e pietre e pani e pinnacoli…

L’Italia non assecondi i criminali della Nato nell’aggressione alla Russia

La scellerata decisione di dispiegare militari italiani in Lettonia al confine con la Russia, imposta dalla Nato ed accettata supinamente dal governo italiano, costituisce una criminale follia: non solo non ha affatto fini lecitamente difensivi (posto che vi sia ancora qualcuno così…

L’allegria sta arrivando…

Vorremmo vincere il referendum contro il golpe del governo cosi’ come lo vinsero i nostri fratelli e le nostre sorelle in Cile nel 1988, che votarono No a Pinochet “senza odio, senza violenza, senza paura” ed abbatterono la dittatura fascista.…

La riforma costituzionale del governo è uno scandalo

La riforma costituzionale del governo è uno scandalo. Al referendum votiamo No. Senza odio, senza violenza, senza paura.   La riforma costituzionale del governo è uno scandalo che mutila il parlamento prostituendolo all’esecutivo e distrugge la separazione e l’equilibrio dei…

Fermare la guerra, si dimetta il governo

Il governo italiano ha ammesso di aver già inviato segretamente truppe in Libia. La cosa più folle e scellerata che si potesse fare ed insieme la più tragicamente coerente con la politica guerrafondaia, avventurista e golpista dell’esecutivo attuale. E’ un…

Il mare di pietra

Sintesi di un discorso tenuto dal responsabile del “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani” venerdì 22 luglio 2016 in piazzale Gramsci a Viterbo   Questo dobbiamo dirci Questo dobbiamo dirci: che la strage nel Mediterraneo è conseguenza della…

Hiroshima sul lungomare di Nizza

Breve discorso sul nostro orrore quotidiano e sui compiti dell’ora [Sintesi del discorso tenuto dal responsabile del “Centro di ricerca per la pace e i diritti umani”, Peppe Sini, la mattina di venerdì 15 luglio 2016 nel piazzale di Santa…

Una città si ferma in meditazione nel dolore e nella solidarietà. Una riflessione per la giornata di lutto cittadino a Viterbo

Aggiungi un nuovo appuntamento per domani, venerdi’ 8 luglio, Viterbo osservera’ una giornata di lutto per la concittadina assassinata a Dacca. E questo fermarsi in meditazione nel dolore e nella solidarieta’ deve richiamare ogni persona di retto sentire e di…

Nove ruminazioni per la festa della Repubblica: quasi un comizio o una cicalata

La repubblica è, letteralmente, “la cosa di tutti”, ovvero il bene comune. Ed è quindi il contrario della monarchia e dell’oligarchia, ovvero del potere di un solo o di pochi. * Leggo nella Costituzione della Repubblica Italiana che “L’Italia ripudia…

1 6 7 8 9 10 15