Patrizia Cecconi

Patrizia Cecconi

Patrizia Cecconi nasce a Roma dove consegue la laurea in Sociologia presso l’Università La Sapienza. Qui tiene per alcuni anni seminari sulla comunicazione. Successivamente vince la cattedra di Economia Aziendale, disciplina che insegnerà per circa venticinque anni. Interessata all’ambiente e alla natura, verso il 2000 rivolge la sua attenzione allo studio della botanica e della fitoterapia ponendo sempre al centro dei suoi lavori l’interazione culturale tra l’ambiente e gli umani che lo abitano. Ha curato e pubblicato articoli e libri su argomenti diversi. Il suo interesse particolare è rivolto alla Palestina. Dal 2009 fino al dicembre 2014 ha presieduto la onlus “Amici della Mezzaluna Rossa Palestinese” di cui ora è presidente onoraria. E' co-fondatrice della onlus Cultura è Libertà e dell’adv Oltre il Mare che attualmente presiede.

28.07.2018

Israele tra il comico e l’illegale: arrestati tre artisti italiani

Israele tra il comico e l’illegale: arrestati tre artisti italiani

Poche ore fa l’esercito di occupazione israeliano è entrato a Betlemme, città a tutti gli effetti sotto la giurisdizione palestinese ed ha arrestato un artista italiano e due suo collaboratori. L’artista in questione si chiama Jorit Agosh ed è piuttosto famoso per le sue abilità di ritrattista. Jorit è venuto… »

28.07.2018

Vi racconto la giornata dei martiri bambini. Reportage da Gaza est

Vi racconto la giornata dei martiri bambini. Reportage da Gaza est

Sono le 3 del pomeriggio. Il sole anche oggi brucia la pelle e fa stringere gli occhi. Qui a Malaqa a quest’ora siamo ancora pochissimi e nessuno è vicino alla rete. Si sentono tre, quattro, cinque colpi secchi. Vengono dalla parte israeliana. Ma non c’è ancora nessuno, che fanno i… »

26.07.2018

La tregua che stava stretta a Israele

La tregua che stava stretta a Israele

Nuovo sangue nella Striscia di Gaza e pessime previsioni per l’immediato perché la tregua tra Gaza e Israele ottenuta con la mediazione dell’Egitto non poteva reggere e non ha retto. Forse stare sul luogo, un luogo assediato e non aperto a tutti, ricordiamolo, rende chiaro ciò che fuori, vuoi per… »

22.07.2018

La Red Crescent di Gaza chiude a causa dell’assedio israeliano.

La Red Crescent di Gaza chiude a causa dell’assedio israeliano.

La Palestinian Red Crescent, ovvero l’equivalente della Croce Rossa italiana, rischia di chiudere per la mancanza di energia elettrica imposta da Israele. La struttura di Gaza della Red Crescent, o Mezzaluna Rossa, è superba. Per chi seguita a immaginare Gaza solo come un’accozzaglia di baracche, una visita alla Red Crescent… »

14.07.2018

La Grande marcia continua. Report da Abu Safia

La Grande marcia continua. Report da Abu Safia

Oggi siamo andati al nord, a poca distanza dal valico di Erez, quello regolarmente chiuso ai palestinesi e a chiunque Israele non conceda l’autorizzazione di varcarlo, perché Israele, lo ricordiamo, assedia questa fascia di terra palestinese e detiene le chiavi di questa immensa prigione che è la Striscia di Gaza. Oggi… »

07.07.2018

Zuwayda, Striscia di Gaza… uno sguardo sulla Gaza che non ti aspetti

Zuwayda, Striscia di Gaza… uno sguardo sulla Gaza che non ti aspetti

Zawaida è un villaggio di circa 2.200 abitanti a sud di Gaza, dopo Zahra, altro piccolo centro dove c’è un’ottima università pubblica, e prima di Deir el Balah, del cui governatorato fa parte, e dove si produce – unico al mondo – il miele di fiori di palma di altissima… »

04.07.2018

GAZA Marcia delle donne per il diritto al ritorno

GAZA Marcia delle donne per il diritto al ritorno

Decine di migliaia di donne hanno riempito il confine a est di Gaza riversandosi nel punto di raccolta di Malaqa, vicino Shujahia, nome quasi impronunciabile eppure rimasto nell’orecchio di chi ha seguito l’orrendo massacro del 2014 che ironicamente Israele decise di chiamare “margine protettivo”. L’appuntamento era alle 17 ma alle… »

30.06.2018

Cronaca e reportage fotografico dal border di Rafah

Cronaca e reportage fotografico dal border di Rafah

Ieri, come ogni venerdì, la Grande marcia iniziata il 30 marzo è proseguita nei diversi accampamenti lungo il confine con la linea d’assedio, quello terrestre, imposto da Israele. Una delle prime arrivate. Sotto: nuovi arrivi e l’arrivo dei pullman Ieri siamo andati a Rafah,… »

28.06.2018

L’impari lotta di Israele contro gli aquiloni

L’impari lotta di Israele contro gli aquiloni

Aquiloni con codina in fiamme e condom in uso alternativo sono il nuovo incubo di Israele. E come tutti gli incubi non basta la ragione a neutralizzarli. Né basta la forza. E di forza Israele ne sta usando veramente tanta. In realtà la usava anche prima della malefica e geniale… »

25.06.2018

GAZA. La grande marcia prosegue. Reportage fotografico dal confine di Al Bureji

GAZA. La grande marcia prosegue. Reportage fotografico dal confine di Al Bureji

La giornata di ieri è stata meno cruenta delle precedenti. I cecchini hanno sparato lo stesso e i tear gaz venefici hanno comunque riempito l’aria, ma i feriti lungo tutto il confine sono stati “appena” 206 tra cui alcuni bambini e un giornalista palestinese, uno di quei volontari dell’informazione che… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.