Francesco Cecchini

Roma 1946. Compie studi classici, possiede un diploma tecnico. Frequenta sociologia a Trento ed Urbanistica a Treviso. Non si laurea perché impegnato in militanza politica, prima nel Manifesto e poi in Lotta Continua. Nel 1978 abbandona la militanza e decide di lavorare e vivere all'estero, prima nella cantieristica, poi nella gestione di progetti, nella contrattualistica e nella ricerche di mercato di infrastrutture. Redige ricerche di mercato in Algeria, India, Nigeria, Argentina, Polonia e Marocco. Dal 2012 scrive. La sua esperienza di aver lavorato e vissuto in molti paesi e città del mondo (Aleppo, Baghdad, Lagos, Buenos Aires, Boston, Algeri, Santiago del Cile, Tangeri e Parigi) e' alla base di un progetto di scrittura. Una trilogia di romanzi ambientati rispettivamente a Bombay, Algeri e Lagos. L' oggetto della trilogia e' la violenza, il crimine e la difficoltà di vivere nelle metropoli. Ha pubblicato con Nuova Ipsa il suo primo romanzo, Rosso Bombay. Traduce dalle lingue che conosce, spagnolo, portoghese, francese ed inglese, più che altro come esercizio di scrittura. Collabora con le agenzie di notizie Pressenza, Tesfa News e con i siti La Storia, Le Storie e con la Casa del Popolo di Torre di Pordenone. Vive ora nel Nord Est.

24 maggio, inizia il grande massacro

Il 24 maggio dovrebbe essere decretato giorno di lutto nazionale per rispetto di un’ intera generazione di giovani che sono stati stati trucidati senza sapere bene il perché nelle nevi delle Alpi, nelle pietre del Carso e nella pianura del…

Vittorio Veneto per la campagna per la riabilitazione

L’ azione per la riabilitazione dei fucilati e decimati durante il grande massacro continua. (vedi articoli http://www.pressenza.com/it/2015/03/riabilitare-gli-obiettori-al-grande-massacro e http://www.pressenza.com/it/2015/03/riabilitare-gli-obiettori-al-grande-massacro/) Adriana Costantini, coordinatrice di SEL a Vittorio Veneto (simbolico comune legato indissolubilmente alla Grande Guerra) ha presentato un ordine del giorno…

Palestina una terra troppo promessa

Giovedì 21 maggio 2015, a Roma, presso L’Ambasciata Palestinese (via Baccelli, 10) sarà presentato il libro della giornalista e scrittrice Antonella Ricciardi, “Palestina-una terra troppo promessa”, una disamina storico-analitica sul conflitto pluridecennale, tra il popolo palestinese e lo stato sionista…

Guerra e pace in Colombia

La notizia circola nei media latinoamericani, ma in Italia non ha, ancora, avuto il rilievo che merita. Lo scorso lunedì notte il presidente della Colombia, Santos, ha confermato di aver autorizzato, da due settimane circa, un incontro all’ Avana tra…

Terremoto e gas

I terremoti ed il terremoto Terremoti scuotono il mondo ogni giorno. Ieri lo hanno scosso più volte, violentemente, con morti e distruzioni, in Nepal, più dolcemente nelle isole Samoa, in Afganistan, in Indonesia, nel sud dell’Oceano Pacifico, nelle isole Hawai,…

Rovereto: la guerra mondiale e i suoi fucilati

Un incontro di discussione sui fucilati e decimati durante il grande massacro del 15 18 è stato organizzato a Rovereto, il 4-5 maggio dal Museo Storico Italiano della Guerra. Il depliant che lo presenta dice: ” In questi mesi l’…

La sinistra veneta e le elezioni regionali 2015

A volte si pensa che grande sia la confusione sotto il cielo e, quindi, la situazione eccellente, ma non sempre è così, anzi. Sotto il cielo veneto della sinistra non vi è chiarezza e la situazione è più che mediocre.…

1 14 15 16