Lunedì 18 ottobre i movimenti sociali in Colombia hanno chiesto alle autorità di chiarire l’omicidio del leader ambientalista Víctor Orlando Mosquera, dichiarato disperso dal 10 ottobre e trovato morto nel quartiere di Mojica, a Cali, dipartimento di Valle del Cauca (ovest).

Al momento del ritrovamento, il 33enne aveva diverse coltellate. Il luogo del ritrovamento non era lontano dalla Huerta Étnica Retorno al Campo, dove lavorava e sognava di creare opportunità per i giovani di Cali.

La stampa locale ha riportato che ha avuto antenati di grande rispetto tra le organizzazioni comunitarie e in molti, tra i residenti, hanno sostenuto il suo lavoro in difesa dell’ambiente, della restituzione della terra e della sovranità alimentare.

Víctor Orlando ha guidato l’organizzazione Huerta Étnica Retorno al Campo, situata nella parte orientale di Cali. Lo scorso aprile ha partecipato alle giornate di protesta dello sciopero nazionale contro il governo neoliberista del presidente Iván Duque. In un comunicato, i membri del Movimiento Ciudadano Orientados di cui faceva parte, hanno chiesto che sul fatto si indaghi e che lo Stato colombiano offra garanzie reali per proteggere la vita dei leader sociali.

Il comandante operativo della sicurezza cittadina della polizia di Cali, il colonnello Édgar Vega, ha dichiarato alla stampa che è in corso un’indagine per chiarire i motivi del decesso.

La violenza armata contro i leader sociali continua ad aumentare in Colombia, dove quest’anno sono state uccise più di 130 persone, secondo l’Istituto per gli Studi sullo Sviluppo e la Pace (Indepaz).

https://www.telesurtv.net/news/colombia-asesinato-lider-social-victor-orlando-mosquera-20211018-0009.html