Slovenia, il Parlamento modifica la legislazione sullo stupro

04.06.2021 - Riccardo Noury

Slovenia, il Parlamento modifica la legislazione sullo stupro
(Foto di Clem)

Il 4 giugno il Parlamento della Slovenia ha approvato un emendamento al codice penale in base al quale il sesso senza consenso è stupro.

Il testo approvato è chiaro: “Sì vuol dire sì, no vuol dire no”. Ciò significa che la costrizione, l’uso o la minaccia della violenza o l’impossibilità di difendersi da un’aggressione sessuale non saranno più considerate condizioni per qualificare un reato come stupro. In precedenza la legge richiedeva che, perché un reato venisse considerato stupro, dovessero esserci prove dell’uso della forza o della minaccia di usare la forza o la violenza.

La Slovenia è così il tredicesimo stato dell’Area economica europea a introdurre nella legislazione sullo stupro il criterio dell’assenza del consenso. Gli altri sono Belgio, Croazia, Cipro, Danimarca, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lussemburgo, Malta, Regno Unito e Svezia.

Proposte di legge nella stessa direzione sono in discussione o in preparazione anche in Spagna, Paesi Bassi e Italia, dove la campagna “Io lo chiedo” di Amnesty International Italia vuole modificare l’articolo 609 bis del codice penale sul reato di stupro introducendo il criterio dell’assenza del consenso.

Categorie: Diritti Umani, Europa
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.