Notizie nascoste del 2 maggio 2021

02.05.2021 - Redazione Bologna

Notizie nascoste del 2 maggio 2021

Mercoledi 5 maggio

alle 18.30 incontro via zoom per presentare l’ultimo libro sugli anziani della Comunità di S.Egidio dal titolo “Gli anziani e la Bibbia – letture spirituali della vecchiaia” coi seguenti relatori: Michele Brambilla, Nuria Calduch Benages, Vincenzo Paglia , Elly Schlein ed il Cardinale Zuppi. http://bit.ly/anzianielabibbiabologna

Sabato 15 maggio

Il Patriarca del Popolo – Michel Sabbah si racconta è un incontro online che propone la prima visione italiana del film The People’s Patriarch, che documenta le vicende di un popolo sotto occupazione militare narrate dalla voce profetica del primo patriarca latino di Gerusalemme di origine palestinese. Monsignor Michel Sabbah parteciperà al webinar promosso dalla campagna “Ponti e non muri” di Pax Christi Italia insieme alla produttrice del film Lily Habash, a Violette Khoury e a Omar Harami di Sabeel (Centro ecumenico della teologia della liberazione).Abbiamo voluto sperimentare questa nuova modalità, un webinar trasmesso sulla piattaforma di EMI, più stabile e semplice da usare.Online 15 maggio, ore 18 Basta iscriversi collegandosi a questo link: https://www.emi.it/prodotto/il-patriarca-del-popolo/ Riceverete via mail la conferma di iscrizione ed in prossimità del webinar riceverete il link per collegarvi.

Dio. In fondo, a destra

Un nuovo libro della EMI . Autore Paolo Scaramuzzi. Titolo: “Dio. In fondo, a destra”. Nomi, cognomi, date, luoghi, parole. Chi, quando, dove, come. E soprattutto perché i populismi abusano di rosari, crocifissi e madonne per accaparrarsi voti, potere e prestigio. Svuotando di ogni significato il gesto di credere. Ma l’antidoto esiste. Roma, Washington, Mosca, Budapest, Brasilia, Parigi. Unendo i puntini di questa mappa si individua il percorso che i partiti di destra stanno portando avanti: puntellare la propria prospettiva ideologica, fatta di posizioni «contro» (l’islam, i migranti, la modernità), con un uso aberrante del cristianesimo. È quello che Jean-Claude Hollerich, capo dei vescovi europei, bolla come «nazional-cattolicesimo». Un virus – non solo cattolico – che di qua e di là dell’Atlantico infetta la politica strumentalizzando la fede. In queste pagine, intessute di interviste con esperti dei vari paesi e suffragate da autorevoli studi, Scaramuzzi ci conduce nel cuore di questa strategia: fa i nomi di chi manipola la religione, ricostruisce genealogie intellettuali, svela connessioni ideologiche. Salvini in Italia, Trump negli Stati Uniti, Putin in Russia, Orbán in Ungheria, Bolsonaro in Brasile, i Le Pen in Francia: l’onda della destra si allarga anche grazie all’abuso della fede cristiana. Ma c’è chi non ci sta. E dal cuore di Roma alza la voce. La EMI ha organizzato un incontro di presentazione del libro, con l’intervento anche di Alex Zanotelli. Qui sotto il link per ascoltare e vedere l’incontro
https://app.livestorm.co/emiweb/crocifisso/live?s=7ccb56ab-b8eb-4902-af85-6b8c044cf23f#/chat

Oscar Romero,un video

Il 15 aprile Pax Christi Bologna ha organizzato un incontro on line su ‘ Santo Oscar Romero Testimone e martire per i poveri, per la giustizia e la pace’. I relatori: don Alberto Vitali, uno dei maggiori esperti italiani del vescovo salvadoregno “Romero la sua avventura umana e spirituale”, Gianni Beretta, regista del docufilm “Il risarcimento – Oscar Romero” La “scomoda santità”, Lucia Capuzzi, giornalista di Avvenire “Oscar Romero è ancora con noi”. [Vai al Video dell’incontro] http://www.paxchristi.it/?p=18137

Essenonesse
Comunichiamo l’uscita del nuovo numero, il 48, della rivista Essenonesse . Indice -Newsletter n. 48 -Aprile 2021Pag. 1: I lampi della magnolia -Franco Fortini – La Redazione Pag. 2:SCUOLA-160 e non dimostrarli – Giulia Lezzi – Antonella Selvidio Pag. 3: RITRATTI -Maurizio Cevenini (1954-2012) -A cura di Silvia Parma Pag. 5: BOLOGNA, LUOGHI -Il villaggio del Pilastro -Paolo Natali Pag. 7:SOSTENERE -Le donne e il mercato del lavoro di fronte alla pandemia -Chiara Pazzaglia Pag. 9: NOTE DI CINEMA – Zelig: produzione del falso, manipolazione del vero-a cura di Giovanna Gliozzi Pag.12: PRETI A BOLOGNA -Don Tarcisio Nardelli (15/11/1937 -29/11/ 2020) -a cura di Paola Ghini Pag.14: RACCONTO – Dedicato a mia zia Renata -Tiberio Artioli https://essenonesse.files.wordpress.com/2021/04/sns-48-web.pdf

EDURADIO

Uno spazio pubblico rivolto alla città e al carcere, un vero e proprio ponte tra le due realtà, questo ciò che si propone di essere Liberi dentro – Eduradio, il progetto che, nato ad aprile 2020 da Liberi dentro, ha saputo sfruttare il potere comunicativo di TV e radio per raggiungere in modo alternativo i detenuti del carcere Dozza, isolati a causa della pandemia. La trasmissione, con un palinsesto di oltre sessanta programmi in onda ogni mese su Radio Fujiko 103.1 e Teletricolore 636, rende ora ufficiale la sua espansione anche al canale Lepida TV 118, già a partire dal 19 aprile. Un anno fa, in seguito all’interruzione per via dell’emergenza sanitaria dei progetti educativi per il carcere, volontari, operatori e insegnanti hanno deciso di far fronte comune per continuare le attività di Liberi dentro anche a distanza. È così che, dal 13 aprile 2020, il progetto educativo di Liberi dentro è diventato un programma radiofonico con Eduradio, con tante rubriche sulla didattica, la cultura e con diverse informazioni utili sul carcere. Liberi Dentro – Eduradio ha continuato a trasmettere fino al 4 ottobre 2020, con una sosta e la parentesi dello Speciale Natale del 24-26 dicembre 2020, per poi riprendere il 18 gennaio 2021 in collaborazione con ASP Città di Bologna. Radio e TV si sono trasformate così in un progetto educativo e di formazione con una comunicazione immediata e in grado di raggiungere tutti i detenuti, così da garantire loro il diritto allo studio e una cittadinanza attiva. Un importante e innovativo programma che, a un anno di distanza dal suo avvio, percepisce di essere ancora a una fase sperimentale, con tante domande alle quali Eduradio cercherà di rispondere nei prossimi mesi, con in mente però un obiettivo più ambizioso: la realizzazione di un servizio educational che coinvolga nella produzione le stesse persone detenute.Liberi dentro – Eduradio, una trasmissione diventata soggetto attivo del progetto risocializzante, è stata resa possibile grazie soprattutto al coinvolgimento di realtà che da anni lavorano in carcere tra cui: AVoC, Poggeschi, Altro Diritto, Equipe sanitaria AUSL, Cantieri Meticci, Teatro del Pratello, Teatro dell’Argine, Coordinamento Teatro Carcere, Fomal, i gruppi vangelo della Cappellania, Eduradio Parma, cui si aggiunge Note Libere.

Categorie: Cultura e Media, Nonviolenza, Pace e Disarmo, Questioni internazionali

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.