Giovedì 20 maggio si è svolto un incontro online organizzato da Pressenza con il nostro collaboratore Giorgio Trucchi. Si è parlato di Honduras, El Salvador, Guatemala. Oltre due ore intensissime: Giorgio ha inanellato una serie di dati impressionanti, sugli omicidi di attivisti e attiviste in quella regione, sulle lotte di resistenza e le loro difficoltà, sulla ferocia della repressione del tutto simile a quella degli anni ’50, quando la United Fruit Company iniziava le sue attività di sfruttamento.

Giorgio ha descritto con precisione una realtà troppo poco nota dalle nostre parti, un mondo sconosciuto ai più. Ci siamo agganciati alle vicende più note: dall’uccisione di Berta Caceres, alle carovane dei migranti, dalle maras salvadoregne (bande di giovani armati e presenti capillarmente sul territorio), alle lotte indigene (a partire dalle vicende descritte a suo tempo da Rigoberta Menchù), dal colpo di stato in Honduras alle resistenze LGBT, dalle tante “chiese” presenti, alle multinazionali estrattiviste, dallo strapotere USA, al presunto green del Costa Rica.

Uno spaccato durissimo; solo vivendoci dentro, come è per Giorgio da più di vent’anni, si colgono le infinite sfumature e si comprende la capacità di resistere, dovuta ad un insaziabile attaccamento alla vita.

Ringraziamo Giorgio Trucchi per la disponibilità e invitiamo a riascoltare l’incontro on line e soprattutto a seguire i suoi articoli su Pressenza o i blog dove pubblica regolarmente. Grazie a Murat Cinar per la regia.

Nueva Lista Informativa Nicaragua y Más (nuevanicaraguaymas.blogspot.com)

https://nicaraguaymasespanol.blogspot.com

Gli articoli di Giorgio Trucchi su Pressenza

https://www.pressenza.com/it/author/giorgio-trucchi/

Per rivedere l’incontro: