La Camera degli Stati Uniti ha approvato una storica modifica della legge sui diritti civili del 1964 per includere l’orientamento sessuale e l’identità di genere nei gruppi protetti. L’Equality Act estende le protezioni contro la discriminazione delle persone LGBTQ sul posto di lavoro, negli alloggi, nell’istruzione e in altri settori.

Il deputato democratico Mondaire Jones di New York – tra i primi uomini neri apertamente gay eletti al Congresso – ha dichiarato: “Crescere povero, nero e gay significa sentirsi completamente invisibile, quando tante persone intorno a te negano la tua stessa esistenza. … Oggi inviamo un potente messaggio a milioni di persone LGBTQ – in tutto il paese e in tutto il mondo: sono visibili, hanno valore, le loro vite sono degne di protezione”.

La legge dovrà affrontare una dura battaglia al Senato, vista l’opposizione di gran parte dei repubblicani.