L’Aeronautica statunitense ha lanciato un missile balistico intercontinentale Minuteman III non armato il 4 agosto alle 12:21 PDT dalla base aerea militare di Vandenberg. Dopo aver percorso circa 4.200 miglia (6.700 km), il missile ha raggiunto l’atollo di Kwajalein nelle isole Marshall.

Sebbene l’Air Force Global Strike Command insista sul fatto che i test vengano pianificati con diversi anni d’anticipo, è difficile non notare con che tempismo sia arrivata questa prova – a meno di 48 ore dal 75° anniversario del lancio della bomba atomica statunitense su Hiroshima.

Rick Wayman, amministratore delegato della Nuclear Age Peace Foundation, un’organizzazione senza scopo di lucro con sede a Santa Barbara e impegnata nel trovare una soluzione alle sfide tecnologiche, sociali e psicologiche più pericolose al giorno d’oggi, tra cui si annovera anche l’abolizione delle armi nucleari, ha commentato quanto accaduto. “Questa settimana la maggior parte del mondo commemorerà solennemente il 75° anniversario del lancio delle bombe atomiche statunitensi su Hiroshima e Nagasaki, promettendo che una tragedia del genere non si ripeterà mai più. Centinaia di migliaia di persone, esseri umani come noi, furono brutalmente annichilite, indiscriminatamente, da due primitive armi atomiche statunitensi nell’agosto del 1945. Il missile che è stato testato questa mattina è pensato per causare danni decisamente più ingenti.”

Wayman ha poi aggiunto che “questo test da parte degli Stati Uniti, un’inutile provocazione, ci ricorda che la minaccia nucleare non è assolutamente stata sventata e che ci sono alcuni individui in questo paese – insieme ad altre poche nazioni – che sono pronti a sacrificarci tutti in una battaglia che non potrà mai essere vinta e che non dovrà mai svolgersi.”

pastedGraphic.png

La missione della Nuclear Age Peace Foundation consiste nel formare individui di ogni età e ceto sociale per trovare una soluzione alle sfide tecnologiche, sociali e psicologiche più pericolose dei nostri tempi e per sopravvivere e fiorire nel XXI secolo. L’NAPF è un’organizzazione imparziale e non a scopo di lucro, con uno stato consultativo rispetto alle Nazioni Unite. È parte della campagna internazionale per l’abolizione delle armi nucleari e vincitrice del Nobel della Pace del 2017. Per approfondimenti, visitate il sito peaceliteracy.org o contattate Sandy Jones sjones@napf.org o Rick Wayman rwayman@napf.org.

Traduzione dall’inglese di Emanuele Tranchetti. Revisione di Ilaria Cuppone