Il Canada non potrà più rinviare negli Usa i richiedenti asilo

23.07.2020 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Francese

Il Canada non potrà più rinviare negli Usa i richiedenti asilo
(Foto di Amnesty International)

Il 22 luglio la Corte Federale del Canada ha accolto il ricorso di otto richiedenti asilo provenienti da El Salvador, Etiopia e Siria, stabilendo che rinviare richiedenti asilo negli Stati Uniti sulla base dell’accordo bilaterale sul paese terzo sicuro ( Canada-US Safe Third Country Agreement) viola la Carta canadese dei diritti e delle libertà.

La Corte Federale ha motivato la sentenza affermando che i richiedenti asilo rinviati negli Usa verrebbero quasi certamente posti arbitrariamente nei centri di detenzione per migranti o nelle prigioni del paese, spesso in condizioni pessime e in violazione degli standard internazionali.

Amnesty International Canada, il Consiglio canadese per i rifugiati e il Consiglio canadese delle chiese hanno chiesto al governo di Ottawa di rendere immediatamente operativa la sentenza e di non fare ricorso.

 

Categorie: Diritti Umani, Nord America
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.