Australia: ancora un episodio di sbiancamento della barriera corallina

26.03.2020 - Redazione Italia

Quest'articolo è disponibile anche in: Tedesco

Australia: ancora un episodio di sbiancamento della barriera corallina
(Foto di Caterina Policaro vis Flickr)

Ancora una conseguenza del riscaldamento globale? E’ quello che si chiedono gli scienziati di fronte al terzo “sbiancamento” della barriera corallina degli ultimi 5 anni. Lo sbiancamento  minaccia la sopravvivenza dei coralli; sarebbe stato causato dalle alte temperature marine dell’estate australe, in particolare a febbraio.

All’incirca due terzi della Grande Barriera Corallina australiana erano stati danneggiati da eventi simili nel 2016 e nel 2017.

Lo sbiancamento dei coralli è un fenomeno distruttivo che colpisce le barriere coralline e i loro ecosistemi, in particolare la simbiosi tra i polipi del corallo e alcune alghe unicellulari fotosintetizzanti note come zooxanthellae.

“I cambiamenti climatici stanno minacciando questo ecosistema unico, mettendo a rischio le comunità locali e gli operatori turistici che dipendono dalla conservazione della barriera corallina”, ha dichiarato Giorgia Monti, campagna Mare di Greenpeace Italia.

Categorie: Ecologia ed Ambiente, Oceania
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.