Generazione G, incontro a Milano

27.11.2019 - Possibile

Generazione G, incontro a Milano
(Foto di https://www.facebook.com/events/518000979045103/?notif_t=plan_user_invited¬if_id=1574855533873035)

Sabato 30 novembre 2019 dalle 10 alle 17

Centro Concetto Marchesi, via Spallanzani 6, Milano

Organizzato da Possibile

G come Green (e come Greta).
G come Global (e come Glocal).
G come Gender Equality.
G come Good Hospitality.
G come Generazione G.

C’è una nuova generazione, la Generazione G.

Quella che si occupa delle prossime, di generazioni, e se ne preoccupa più di quanto non abbiano fatto le precedenti.

Quella che nell’ultimo anno si è imposta all’attenzione del mondo, senza altre forze se non le proprie e quella delle proprie idee. Con un suo stile, sue parole, un suo modo di fare le cose e di rivendicare il diritto di volerle fare diversamente da chi l’ha preceduta.

Con Possibile abbiamo deciso di indagarla, con un senso di urgenza, perché è del tutto evidente che se loro stessi avessero pensato di poter aspettare di crescere, beh, non ne avremmo mai sentito parlare.

Lo faremo a partire da sabato 30 novembre – alle 10.00 – al centro Concetto Marchesi di via Spallanzani 6 a Milano. Una giornata di formazione, la prima di una serie come già annunciato a luglio nel corso dell’ultimo Politicamp.

Avremo testimonianze da chi nelle piazze c’è stato e ha contribuito a organizzarle, da chi salva i migranti, da chi si batte perché i cosiddetti lavoretti siano riconosciuti per quello che sono, ovvero lavori veri e propri, da chi di questa nuova generazione ne fa parte, e e non si limita a commentarla. Da chi fa politica anche senza bisogno di ritrovarsi nelle sue forme tradizionali, , da chi studia perché gli è stato detto che lo studio era la chiave per realizzarsi e poi ha scoperto che studiare costa e che il mondo del lavoro là fuori non era così pronto a riconoscere non tanto il valore legale, quanto quello morale di quello studio.

Una giornata in cui saranno i protagonisti e le protagoniste della generazione G a insegnare e tutti gli altri a imparare nuove soluzioni perché quelle vecchie, evidentemente, non funzionano.

Ecco chi saranno i nostri relatori:

Espérance H. Ripanti, attivista culturale, fa parte di “Razzismo brutta storia” ed è autrice di “E poi basta. Manifesto di una donna nera italiana“.

Riccardo Mancuso, membro di Riders Union Bologna, collettivo sindacale auto-organizzato che opera dal novembre del 2017.

Zoe Roncalli, militante dell’associazione sindacale di mutuo soccorso FuoriMercato, fa politica principalmente in ambito femminista, sindacale ed ecologista.

Marianna Panzarino, militante e attivista ambientalista, fa parte inoltre di “Noi”, associazione antimafia.

Giorgia Linardi, giurista specializzata in diritti umani e migrazioni, è referente per l’Italia e portavoce della Ong Sea-Watch.

Saranno loro a tenere le vere e proprie lezioni di Generazione G, loro a rappresentare quello che si presenta come un nuovo fenomeno generazionale che attraversa trasversalmente e con modi e linguaggi nuovi tutti i temi cruciali del nostro tempo: il lavoro e i diritti, le migrazioni e la globalizzazione, l’ambiente e l’emergenza climatica.

Categorie: Diritti Umani, Europa, Giovani
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 09.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.