Riace riparte dal basso! Primi laboratori aperti, asilo parentale riaperto, lavori in corso al frantoio…

10.10.2019 - Redazione Italia

Riace riparte dal basso! Primi laboratori aperti, asilo parentale riaperto, lavori in corso al frantoio…
(Foto di https://www.facebook.com/2376718239053988/posts/2565496506842826/?sfnsn=mo)

Mercoledi 9 ottobre a Milano presso la sede di Altreconomia si è tenuta la riunione dei soci della Fondazione “E’ stato il vento”.

Molte le iniziative programmate, fra queste il Capodanno a Riace. E’ stata una lunga notte… ma si intravvede la luce. Grazie alla pazienza e alla perseveranza di tanti riacesi, operatori e cittadini che hanno continuato a credere che Riace potesse rinascere, all’inesauribile ottimismo che ha pervaso tutto il gruppo di lavoro, ai tanti cittadini, associazioni, enti che da tutta Italia e dall’estero hanno voluto sostenere economicamente il progetto, riconoscendolo come un simbolo e una concreta utopia.

Oggi possiamo dire che lentamente si sta ripartendo. Infatti, qualche cosa comincia a muoversi: i primi laboratori aperti. L’asilo “parentale” aperto. Il Frantoio sociale prossimo a entrare in lavorazione. I lavori a Palazzo Pinnaro, la sede storica della Associazione Città Futura e che sarà la sede della Fondazione, stanno proseguendo.

In attesa di poter presentare tutto l’insieme del progetto rinnoviamo l’invito a sostenere la Fondazione E’ stato il vento.

https://estatoilvento.it/dona/

https://www.facebook.com/estatoilvento/

https://www.ciavula.it

Categorie: Diritti Umani, Europa
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.