Secondo un nuovo studio della Brown University l’esercito statunitense emette ogni anno più gas serra di molti paesi, tra cui la Svezia e il Portogallo. Lo studio ha scoperto che se il Pentagono fosse un paese, le sue emissioni lo collocherebbero al 55° posto tra i maggiori inquinatori del mondo.

L’autrice dello studio, la professoressa Neta Crawford, ha dichiarato: “Il cambiamento climatico non è un rischio potenziale. E’ già iniziato, con conseguenze reali per gli Stati Uniti. La mancata riduzione delle emissioni di gas serra renderà più verosimili scenari da incubo, arrivando forze anche a ‘guerre climatiche'”.