Sea Watch: anch’io sto con la sbruffoncella

26.06.2019 - Redazione Italia

Sea Watch: anch’io sto con la sbruffoncella
Presidio di Milano a sostegno della Sea Watch (Foto di Matilde Mirabella)

Riceviamo e volentieri pubblichiamo, da varie fonti, diverse iniziative a sostegno della Sea Watch a fronte di quanto sta accadendo in queste ore: la capitana della nave ha deciso di forzare il blocco e sta sbarcando a Lampedusa, e i toni di Salvini diventano sempre più violenti e volgari. Presidi in favore dei migranti della Sea Watch stanno inoltre avendo luogo in varie città italiane. Nella gallery alcune foto del presidio di Milano che al grido di “lasciateli scendere!” e “Non si tocca Carola!” hanno manifestato tutta la loro solidarietà.

——————-

da Mao Valpiana, Presidente del Movimento Nonviolento: Finanzio la nonviolenza della Sea Watch

Davanti ad una situazione di emergenza, Carola Rackete, la Capitana della Sea Watch, ha fatto bene ad agire per necessità, anche se questo comporta la violazione di leggi, in tal caso ritenute ingiuste. La
difesa ed il rispetto della vita umana sono principi universali, che rispondono ad una legge superiore, e vengono prima di qualsiasi altra legge umana.

Sostengo perciò l’azione nonviolenta di disobbedienza civile messa in atto. Non solo, voglio esserne partecipe, come esempio di ciò che va fatto in questi frangenti: la vita prima della legge.

Ho quindi partecipato al finanziamento di questa azione umanitaria. La Sea-Watch merita sostegno contro una legge ingiusta e disumana. I contributi possono essere versati sul seguente conto bancario:
IBAN: DE77 1002 0500 0002 0222 88
BIC: BFSWDE33BER
Banca di riferimento: Bank für Sozialwirtschaft Berlin

——————-

da La Bottega dei Barbieri: La Bottega riceve (da Nino Lisi) e condivide

I profughi sbarcheranno, la comandante Carola Rackete (che donna!) probabilmente sarà arrestata insieme all’equipaggio della Sea Watch 3, multata di una cifra enorme!

Esponiamo alle nostre finestre un pezzo di coperta termica o un drappo giallo – è il simbolo della Campagna ACCOGLIAMO – e restiamo vigili per dare la nostra solidarietà – nelle forme che si riveleranno opportune – a chi pensa che salvare dei naufraghi sia un dovere elementare e che a “dove sistemarli” ci si pensa dopo (non prima) di averli salvati.

Di fronte a chi dice e pensa «prima gli italiani» a me viene in mente Simone, il quindicenne di Torre Maura, per gridare con lui «Nun me va che no!».

Nino

LA “BOTTEGA” ADERISCE E INVITA A FAR GIRARE QUESTO APPELLO ALLA SOLIDARIETA’ IMMEDIATA

——————-

da Marco Bersani, Coordinatore nazionale di ATTAC Italia: interessi e migranti

Questi sono gli interessi sul debito che, secondo il Def (Documento di Economia e Finanza) del governo gialloverde, pagheremo nei prossimi 4 anni:

  • 2019: 63.984 milioni di euro (il 3,6% del Pil);
  • 2020: 65.983 milioni di euro (il 3,6% del Pil);
  • 2021: 69.659 milioni di euro (il 3,7% del Pil);
  • 2022: 73.739 milioni di euro (il 3,9% del Pil).
La trappola del debito si mangerà quindi 273 miliardi di interessi su un debito che, proprio per questo, continuerà a salire e farà aumentare gli interessi futuri, che faranno salire il debito, che aumenterà gli interessi successivi etc.
Ah già! il vero problema è schierare i militari per difendere il sacro suolo patrio dall’arrivo di 42 persone sfinite…
io sto con la sbruffoncella

——————-

da Restiamo Umani e Mediterranea Roma, Mobilitazione Permanente: Roma aperta Porti aperti

Restiamo Umani e Mediterranea Roma raccolgono l’azione di Erasmo Palazzotto e Rossella Muroni e invitano la Roma solidale a raggiungere il sagrato di San Pietro, questa sera, 26 giugno, dalle 22 in contemporanea ad altre città.

Chiamiamo tutt* ad esprimere solidarietà concreta alla scelta dell’equipaggio della Sea Watch di raggiungere Lampedusa nonostante i divieti per portare in salvo i naufraghi, perché, come ci insegna Mimmo Lucano se le leggi sono ingiuste sta a tutte e tutti noi disobbedire.

Rilanciamo per domani, 27 giugno, alle 18 un appuntamento pubblico a Piazzale dell’Esquilino che sancisca una mobilitazione permanente nella nostra città

PER SOSTENERE LA SEA WATCH, IL SUO EQUIPAGGIO e ACCOGLIERE CHI SBARCA

PER CHIEDERE L’IMMEDIATO DISSEQUESTRO DELLA MARE JONIO

PER CONTRASTARE – in TANTISSIMI – IL DECRETO SICUREZZA BIS, CORNICE NORMATIVA DI QUESTA BARBARIE.

ORA BASTA!

Chiamiamo la città a riempire i sagrati, le piazze, i luoghi pubblici.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/907298442941378/

 

Categorie: Diritti Umani, Europa, Migranti, Non categorizzato
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 14.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.