39 mesi senza Giulio Regeni: al via la Commissione parlamentare d’inchiesta

26.04.2019 - Riccardo Noury

39 mesi senza Giulio Regeni: al via la Commissione parlamentare d’inchiesta
(Foto di agenzia Dire)

Lunedì 29 aprile dovrebbe essere approvata, ai sensi dell’articolo 82 della Costituzione, l’istituzione della “Commissione parlamentare di inchiesta sulla morte di Giulio Regeni”, con lo scopo di “accertare le responsabilità relative alla morte di Giulio Regeni nonché i moventi e le circostanze del suo assassinio”.

La Commissione procederà alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell’autorità giudiziaria, come recita l’articolo 3, che ne disciplina poteri e limiti. Sarà composta da 20 deputati, con uno stanziamento per il funzionamento di € 80mila nel 2019 e 100mila nel 2020, e le sedute saranno pubbliche.

Nelle Commissioni Esteri e Giustizia della Camera hanno votato a favore dell’istituzione della Commissione tutti i membri tranne il gruppo di Forza Italia che si è astenuto, motivando come lo strumento della commissione d’inchiesta potrebbe sovrapporsi alle attività svolte dalla magistratura e dal Ministero degli Affari Esteri.

La Commissione avrà fino a 18 mesi di tempo per concludere i propri lavori ed entro i successivi due mesi presenterà alla Camera dei deputati una relazione finale sulle attività svolte.

Il giorno dell’inizio di quei lavori, di mesi dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo, nel frattempo, ne saranno trascorsi 39.

 

Categorie: Africa, Diritti Umani, Europa
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.