Il prossimo Congresso Mondiale delle Famiglie (WCF-World Congress of Families) si terrà tra il 29 e il 31 marzo 2019 a Verona. Il WCF è una rete internazionale di gruppi che hanno l’obiettivo specifico di impegnarsi contro l’umanità e le libertà personali. CI sono membri del Governo italiano che promuovono questa conferenza contro il divorzio, la contraccezione, l’interruzione volontaria di gravidanza e i diritti delle famiglie arcobaleno e della comunità LGBTQIA+. Questo evento rappresenta un attacco diretto al diritto all’autodeterminazione e ai diritti umani in generale.

UN GRUPPO DI LAVORO PER L’ODIO

E’ risaputo che il WCF è un gruppo attivo nella diffusione dell’odio, il cui obiettivo è quello di “instaurare un ordine giuridico coerente con la dignità umana e la legge naturale” attraverso l’eliminazione dei diritti delle persone LGBTQIA+, l’eliminazione dell’ideale della parità tra uomini e donne, la criminalizzazione delle relazioni e dei rapporti omosessuali e l’abolizione del diritto all’aborto e della possibilità del divorzio. Alcuni dei relatori della conferenza hanno combattuto per l’introduzione della pena di morte per i membri della comunità LGBTQIA+ e hanno dichiarato che le donne lavoratrici sono la causa della “distruzione della famiglia tradizionale”.

IL SUPPORTO DEI MEMBRI DEL GOVERNO ITALIANO

La conferenza è supportata dal Ministro della Famiglia, dalla Regione Veneto e dalla Provincia di Verona. Tra i partecipanti vi sarà il sindaco di Verona Federico Sbornia e alcuni membri del governo italiano, tra i quali il Vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini, il Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana e il Senatore e Vicepresidente della Commissione Infanzia e Adolescenza Simone Pillon.

FACCIAMOCI SENTIRE!

Ti chiediamo di far sentire la tua voce contro questo tentativo di eliminazione del progresso e dei diritti umani in Italia e nel mondo. Non possiamo stare in silenzio mentre Governi e cittadini si impegnano per distruggere il diritto di ogni persona a vivere la propria vita come crede.

Questo è un pericolo reale. Fai sentire la tua voce adesso!

AGISCI!

Abbiamo messo insieme una serie di azioni che puoi intraprendere che tu sia in Italia o che nel resto del mondo.

AZIONI INTERNAZIONALI

  1. Firma la petizione (https://go.allout.org/en/a/wcf-verona/)
  2. Fai una donazione a questa iniziativa internazionale per mandare un messaggio d’amore durante la conferenza (https://go.allout.org/en/a/wcf-projection/?akid=a35588800.3538226.8JAN4u&aktmid=tm2582253.pPwZmQ&rd=1&source=conf&t=1)
  3. Aderisci all’azione promossa da Veronesi Aperti al Mondo. Chiama o manda un’email agli hotel di Verona affiliati al WCF per fargli sapere che sponsorizzare l’odio non è un buon modo per guadagnare (https://www.facebook.com/Assemblea17dicembre/videos/vb.397767633889434/398883057605497/?type=2&theater)

I seguenti hotel sono pubblicizzati sul sito internet del Congresso Mondiale delle Famiglie come i migliori alberghi per i partecipanti.

SE SEI IN ITALIA

  1. Firma questa petizione (https://www.change.org/p/quirinale-no-al-congresso-mondiale-delle-famiglie)
  2. Fai una donazione all’associazione Famiglie Arcobaleno per supportare le famiglie LGBT+ (http://www.famigliearcobaleno.org/it/associazione/donazione/)
  3. Partecipa alla protesta del 30 marzo e alle attività del 29, 30 e 31 marzo organizzate per rendere Verona una città transfemminista.

ALCUNE INFORMAZIONI IN MERITO

Diversi gruppi internazionali attivi per i diritti umani come il Southern Poverty Law Center e il Right Wing Watch hanno definito il Congresso mondiale delle Famiglie un gruppo d’odio.

Qui un articolo sul Congresso e sulle proteste che si stanno organizzando: https://www.internazionale.it/bloc-notes/annalisa-camilli/2019/02/07/proteste-congresso-mondiale-famiglie-verona

https://www.facebook.com/events/307203283301849/