A Empoli incontro contro le basi

08.01.2019 - Redazione Italia

A Empoli incontro contro le basi

Dopo l’assemblea degli “autoconvocati” di Firenze, Empoli, Livorno, Cecina, Pisa del 12 dicembre 2018 al circolo Pisanello di Pisa, dopo l’assemblea del comitato No Camp Darby del 3 gennaio al circolo Alhambra di Pisa, dopo il presidio del 5 gennaio promosso dall’associazione di Amicizia fra i popoli Italia-Cuba davanti a Camp Darby, dopo l’assemblea della Rete Civica Livornese Contro la Nuova Normalità della Guerra del 9 gennaio a Livorno alle Cicale Operose, dopo l’assemblea del Comitato Nazionale No Guerra No Nato del 12 gennaio alla Casa del Popolo di Peretola a Firenze:

per continuare la comune Campagna Globale in solidarietà con le giuste cause dei popoli nella loro lotta contro l’aggressione militare straniera, l’occupazione, l’interferenza nei loro affari interni e l’impatto ambientale e sanitario delle basi militari US/NATO
> per sostenere azioni e iniziative coordinate in questo 2019 che rafforzino l’allargamento delle azioni e la cooperazione
> per sostenere ogni azione e iniziativa, come la mozione del 26 luglio scorso presentata in Consiglio regionale, volta a far sottoscrivere al governo italiano il Trattato per la messa al bando delle armi nucleari approvato in sede ONU il 7 luglio 2017
> per sostenere la mozione della V Commissione permanente del Consiglio comunale di Livorno a Sindaco e Giunta di Livorno di farsi promotori di una conferenza internazionale tesa a dichiarare il Mediterraneo e il Medio Oriente mare e area libera da armi nucleari tramite accordi internazionali analoghi a quelli che tra il 1985 e il 1996 istituirono quattro zone libere da armi nucleari (America Latina 1985, Pacifico del sud 1985, sud est Asiatico 1995, Africa 1996)
> per incalzare la Giunta regionale toscana a dare seguito alla mozione unanime del Consiglio regionale dell’ottobre del 2016 affinché il Governo rispetti il Trattato di non-proliferazione delle armi nucleari e, attenendosi a quanto esso stabilisce, faccia sì che gli Stati Uniti rimuovano immediatamente qualsiasi arma nucleare dal territorio italiano e rinuncino a installarvi le nuove bombe B61-12 e altre armi nucleari
> per fare un passo avanti verso l’obiettivo di dare, nelle mobilitazioni globali di massa contro il Summit del 70° anniversario della NATO, particolare attenzione alla base statunitense di Camp Darby di Tombolo, Pisa, la più grande santabarbara dell’esercito statunitense del pianeta al di fuori degli USA, adesso oggetto d’importanti lavori e interventi sulla logistica del territorio per migliorarne efficienza e rapidità nella movimentazione delle armi

incontro sabato 26 gennaio
a partire dalle ore 15,30 alla
Casa del Popolo di Ponte a Elsa *
via Livornese 325 a Empoli (FI)
di tutti coloro, movimenti e organizzazioni, che intendono lavorare strettamente gli uni con gli altri in modo coordinato

* prenotazioni per la cena al numero 0571 932620

Tavolo per la Pace jeff Hoffman
Rete civica livornese Franco Busoni

Evento FB: https://www.facebook.com/events/346497869503557/

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.