Texas, condanna a morte commutata all’ultimo minuto

23.02.2018 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Texas, condanna a morte commutata all’ultimo minuto

Il 22 febbraio in Texas è accaduta una cosa estremamente rara: dopo aver presieduto a 30 esecuzioni capitali in tre anni, il governatore Gregg Abbott ha annunciato che questo non sarebbe stato il caso per Thomas Whitaker. L’annuncio è arrivato quando all’esecuzione mancavano 40 minuti.

Whitaker era stato condannato a morte per aver ucciso, nel 2003, la madre e il suo fratello minore. Il padre rimase gravemente ferito.

A spingere, quasi a obbligare il governatore Abbott a commutare all’ergastolo la condanna a morte, è stato il parere unanime del Comitato che esamina le richieste di grazia e commutazione. Il Comitato è stato fortemente influenzato dal padre di Whitaker, Kent, che dopo aver odiato e rifiutato di vedere per anni il figlio, è diventato il principale promotore delle iniziative per salvarlo dall’esecuzione.

Categorie: Diritti Umani, Nord America
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.