Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali

05.06.2017 - Argentini per Victoria - Redazione Italia

Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali
(Foto di Comité Provincia UCR Jujuy)

Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali per la liberazione dei prigionieri politici nella sua provincia

Il Governatore Gerardo Morales, responsabile della violenza istituzionale e delle detenzioni illegali nella provincia argentina di Jujuy, viaggia in maniera dissimulata per l’Asia e per l’Europa alla ricerca di accordi commerciali in materia di energia, in particolar modo per lo sfruttamento del litio.

Il mandatario della provincia del nord-ovest argentino Gerardo Morales, da oltre 500 giorni, costringe arbitrariamente in carcere la dirigente sociale e parlamentare Milagro Sala andando contro tutte le risoluzioni internazionali e le richieste delle Nazioni Unite, della Commissione Interamericana e di numerosi altri organismi per i diritti umani

Come “Argentinas e Argentinos para la Victoria Provincia 25” rifiutiamo la presenza di Gerardo Morales in Europa e denunciamo la politica repressiva e la criminalizzazione della protesta sociale da parte del governo del presidente Mauricio Macrì e dell’Alleanza “Cambiemos” in complicità con il potere giudiziario e con i media compiacenti.

Esigiamo il rispetto della Risoluzione 31/16 delle Nazioni Unite e l’immediata libertà per Milagro Sala e per gli altri prigionieri politici in Jujuy.

“I Miracoli (Milagro) esistono, anche sé gli Im Morali (Morales) vogliono rapirli”

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa, Sud America
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.