Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali

05.06.2017 - Argentini per Victoria - Redazione Italia

Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali
(Foto di Comité Provincia UCR Jujuy)

Gerardo Morales in giro all’estero continua a eludere i richiami internazionali per la liberazione dei prigionieri politici nella sua provincia

Il Governatore Gerardo Morales, responsabile della violenza istituzionale e delle detenzioni illegali nella provincia argentina di Jujuy, viaggia in maniera dissimulata per l’Asia e per l’Europa alla ricerca di accordi commerciali in materia di energia, in particolar modo per lo sfruttamento del litio.

Il mandatario della provincia del nord-ovest argentino Gerardo Morales, da oltre 500 giorni, costringe arbitrariamente in carcere la dirigente sociale e parlamentare Milagro Sala andando contro tutte le risoluzioni internazionali e le richieste delle Nazioni Unite, della Commissione Interamericana e di numerosi altri organismi per i diritti umani

Come “Argentinas e Argentinos para la Victoria Provincia 25” rifiutiamo la presenza di Gerardo Morales in Europa e denunciamo la politica repressiva e la criminalizzazione della protesta sociale da parte del governo del presidente Mauricio Macrì e dell’Alleanza “Cambiemos” in complicità con il potere giudiziario e con i media compiacenti.

Esigiamo il rispetto della Risoluzione 31/16 delle Nazioni Unite e l’immediata libertà per Milagro Sala e per gli altri prigionieri politici in Jujuy.

“I Miracoli (Milagro) esistono, anche sé gli Im Morali (Morales) vogliono rapirli”

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa, Sud America
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.