XIV Vertice Alba: Per un Mondo senza Barriere verso una Cittadinanza Universale

07.03.2017 - Caracas, Venezuela - Redacción Argentina

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

XIV Vertice Alba: Per un Mondo senza Barriere verso una Cittadinanza Universale
(Foto di MIPPCI Republica Bolivariana de Venezuela)

Con la premessa di difendere i principi di unità, dignità e sovranità, oggi, domenica 5 Marzo, il XIV Vertice dei Capi di Stato e di Governo dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America – Trattato del Commercio dei Popoli (ALBA-TCP), ha concluso questa storica riunione di leader della regione latinoamericana e caraibica.

All’apertura dell’evento, il presidente Maduro ha ricordato che proprio Alba, creata 13 anni fa e formata da 12 paesi, ha dimostrato che un altro mondo è possibile: un mondo in cui lo spirito umanitario, sociale, di rivendicazione delle lotte di quei settori storicamente esclusi, segna il percorso da seguire.

Durante la sessione plenaria, il Capo di Stato ha informato che,tra le decisioni del documento, si distingue la riattivazione del fondo per il sostegno legale e di consulenza ai migranti latinoamericani e caraibici presenti negli Stati Uniti.

Allo stesso modo, ha indicato che l’organismo d’integrazione regionale ha accolto la convocazione effettuata dal presidente dello Stato Plurinazionale della Bolivia, Evo Morales, della Conferenza Mondiale dei Popoli, per un Mondo senza Barriere verso la Cittadinanza Universale, che avrà luogo il 20 e 21 giugno nella città di Cochabamba.

D’alto canto, Nicolás Maduro ha affermato che “È necessario enfatizzare il tema principale che riteniamo dover approvare, che altro non è se non costruire, partendo da Alba, una visione, un progetto, un modello economico produttivo integrale e d’integrazione”.

Dichiarazione

Nei tratti salienti, la Dichiarazione approvata, stabilisce che “ALBA-TCP, alleanza politica, economica e sociale, difende l’indipendenza, l’autodeterminazione e l’identità dei nostri popoli. Siamo accomunati dalla solidarietà, dalla complementarietà, dalla giustizia e dalla cooperazione, col proposito storico di radunare capacità e punti di forza dei nostri paesi, al fine di raggiungere lo sviluppo integrale e vivere come nazioni sovrane”.

…..”Sottolineiamo che l’acqua e le strutture igienico-sanitarie di base siano un diritto umano che non può essere nella mani di privati e che sia compito degli Stati garantire la loro erogazione per il benessere dei popoli…”

VEDERE QUI LA DICHIARAZIONE

La Dichiarazione dichiara altresì che il dignitari firmanti…..”Sostengono e appoggiano la Convocazione dello Stato Plurinazionale della Bolivia presso la “Conferenza Mondiale dei Popoli per un Mondo senza Barriere verso la Cittadinanza Universale”, che si svolgerà nei giorni 20 e 21 giugno 2017 nella città di Cochabamba – Tiquipaya.”…

Conferenza Mondiale dei Popoli in Bolivia

A tal proposito, il Presidente venezuelano Nicolás Maduro, nel suo discorso, ha affermato che ciò si aggiunge totalmente alla “ convocazione per tale Conferenza che sta realizzando il capo Indiano del Sud, Evo Morales Ayma. Da qui – ha proseguito Maduro- “ uniamo tutta la forza dei popoli, verso questa grande Conferenza Mondiale dei Popoli per un Mondo senza Barriere verso la Cittadinanza Universale”. Dalla presidenza dei paesi non Allineati, inviteremo i 120 paesi, nonché i paesi del G7 più la China, presieduta dal nostro fratello Ecuador. In tal modo, si verrà a creare una conferenza mondiale, che avrà al centro la nostra sorella Bolivia”, ha aggiunto.

Designazione dell’ex cancelliere David Choquehuanca in qualità di nuovo Segretario Generale

Tra gli altri accordi, la riunione dei Capi di Stato e di Governo, ha accordato e salutato “la nomina del compagno David Choquehuanca, ex Ministro degli Affari Esteri dello Stato Plurinazionale della Bolivia, in qualità di nuovo Segretario Esecutivo dell’ ALBA-TCP, a cui auguriamo risultati di successo in tutte le sue funzioni”, secondo le testuali parole della Dichiarazione letta dalla Cancelliera venezuelana Delcy Rodríguez.

Fondo per i migranti

Nella stessa domenica, i paesi dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America (ALBA) si sono accordati per riattivare il fondo di sostegno legale, di finanziamento e consulenza ai migranti latinoamericani e caraibici presenti negli Stati Uniti d’America.

Il Presidente Maduro, al riguardo, ha specificato che tale fondo sarà attivato con la stessa efficacia del modello europeo. “Abbiamo deciso di ripristinare, con forza, il fondo per il sostegno legale e di consulenza per i migranti, attivato dal Banco del Alba e che è stato utile in ragione della risoluzione denominata “De Regreso”, che l’Europa ha preso contro i nostri popoli molti anni fa. E’ stato molto utile, lo attiveremo ampiamente verso gli Stati Uniti”, ha detto.

I Movimenti sociali presenti al XIV Vertice

All’interno dei Movimenti Sociali dell’Alba, erano presenti nuclei di organizzazioni popolari, che hanno anche dato il proprio tributo a Chávez, manifestando il deciso appoggio alla lotta contro il capitalismo e l’avanzata neoliberale nella regione.

Al momento di esprimere in modo veemente l’impegno di resistere la continuità del governo golpista in Brasile, Joao Pedro Stedile, dirigente del MST, ha informato della preparazione di un prossimo incontro mondiale di movimenti sociali.

Successivamente, è stato letto un documento inerente l’articolazione del movimento, che, tra gli altri concetti, dopo aver constatato che “abbiamo appena sofferto una controffensiva che minaccia le conquiste da noi ottenute come popolo nella storia recente”, sottolinea che “la resistenza verso le politiche neoliberali è aumentata con molta più forza rispetto ai decenni precedenti. Unitamente a ciò, dobbiamo essere coscienti che il sistema di accumulo capitalista non si è potuto trasformare in un modello in grado di generare possibilità di vita degna delle grandi masse popolari”.

Solidarietà con la Bolivia e la Rivoluzione Bolivariana

Mediante una Dichiarazione Speciale, i paesi dell’ALBA-TCP hanno manifestato la propria solidarietà col giusto e storico richiamo dello Stato Plurinazionale della Bolivia riguardo il diritto a uno sbocco sul mare avente sovranità, ratificando “che l’America Latina e i Caraibi sono regioni di pace, in cui il dialogo deve essere il meccanismo per risolvere le questioni in sospeso”. In tal senso, si è riaffermato il richiamo ai governatori e ai popoli di Chile e Bolivia, affinché si trovi una soluzione soddisfacente in modo pacifico e mediante dialogo e negoziazione”

In relazione al Venezuela, l’organo multilaterale ha confermato il proprio sostegno di fronte alle sanzioni arbitrarie degli Stati Uniti contro il paese sudamericano che “devono essere annullate”.

Il XIV Vertice di ALBA-TCP ha avuto luogo nella città di Caracas, per commemorare il 4° anniversario della semina del leader della rivoluzione Bolivariana, Comandante Hugo Chávez, al quale è stato reso emotivo omaggio.

(Elaborazione informativa emessa dal Ministero del Potere Popolare per i Rapporti con l’Estero della Repubblica Bolivariana del Venezuela, dal Ministero per i Rapporti con l’Estero dello Stato Plurinazionale della Bolivia e dal portale delle notizie di Alba TV)

 

Traduzione dallo spagnolo di Cristina Quattrone

 

Categorie: Comunicati Stampa, Politica, Sud America
Tags: , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.