Oggi 2 agosto, il gruppo parlamentare di Podemos ha presentato una interrogazione al governo spagnolo riguardo la situazione della dirigente sociale Milagro Sala, di suo marito Raúl Noro e degli altri militanti della Tupac Amaru incarcerati senza diritti costituzionali e imputati in processi molto distanti dalla legalità.

In un documento firmato da Txema Guijarro, deputado del gruppo Unidos Podemos – En Comú Podem, vengono riassunti i fatti per i quali gli undici membri della Tupac Amaru sono in carcere, inclusa la presidente Milagro Sala e Raúl Noro, responsabile dell’organizzazione e della stampa, quest’ultimo agli arresti in ospedale per gravi problemi di salute.

Nel documento si chiede all’esecutivo se è a conoscenza dei fatti, se considera queste persone prigionieri politici e cosa intende fare su questo caso.

Il Governo è tenuto per legge a rispondere in qualche modo a queste domande.

Milagro Sala è anche deputata del Parlasur, organismo che con Amnesty International, OEA ha protestato (tra gli altri) per queste detenzioni ribadendo che si tratta di detenzioni di carattere politico.