Continua la campagna internazionale per la liberazione di Milagro Sala, l’attivista sociale argentina detenuta con accuse pretestuose e di natura politica: il documentario Tupac Amaru: algo està cambiando è stato proiettato stasera nella Sala Poli del Sereno Regis di Torino con l’intervento dei due registi Federico Palumbo e Magalì Buj.

Il documentario, girato e prodotto nel 2011, contiene un lunga intervista a Milagro Sala che descrive com’è nato il movimento Tupac Amaru da lei stessa animato nella poverissima provincia argentina di Jujuy; sentendo raccontare dei progressi raggiunti attraverso l’auto-organizzazione ed in lavoro in comunità che ha consentito la costruzione di case, scuole e centri sanitari a partire da piccole iniziative come la “tazza di latte”, si comprende perché il governo Macrì, di ispirazione neoliberista, ha tanta paura di questa donna e del suo movimento, che è stato capace di ridare speranza e possibilità agli ultimi della terra.