“Oggi, a Jujuy, se non denunci Milagro ti arrestano”

02.05.2016 - Redacción Argentina

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

“Oggi, a Jujuy, se non denunci Milagro ti arrestano”
(Foto di Agencia Paco Urondo)

Il dirigente della Tupac Amaru Alejandro “Coco” Garfagnini ha denunciato gravi irregolarità riguardo alla causa che si sta portando avanti contro Milagro Sala e la sua organizzazione sociale. “Stiamo subendo un livello di persecuzione tremendo”, ha affermato.

Di Enrique de la Calle e Boris Katunaric per Agencia Paco Urondo

APU: In queste ore si è saputo di nuove azioni e perquisizioni  contro dirigenti della Tupac. Come sta proseguendo la situazione di Milagro Sala?

Alejandro Coco Garfagnini: Stiamo subendo un livello di persecuzione tremendo, che è iniziato mesi fa. Abbiamo 8 compagni arrestati. Solamente ieri ci sono state 20 perquisizioni. Hanno distrutto la casa di Milagro. La questione è molto complicata. Oggi, a Jujuy, se non denunci Milagro ti arrestano. Questa è la realtà. Non hanno prove. E’ una situazione davvero drammatica.

APU: Qual è la situazione giuridica di Sala?

ACG: E’ stata per quattro mesi senza arresti domiciliari nè niente. Praticamente sequestrata. Secondo il codice giuridico di Jujuy il termine per la custodia cautelare di una persona è di quattro mesi. Ora hanno emesso la custodia cautelare, senza prove, d’accordo con un procuratore che è un sicario di Gerardo Morales, il governatore della provincia. Vogliono tenerla dentro. Hanno emesso a suo carico sette denunce. E’ una pazzia.

APU: Quali sono le argomentazioni?

ACG: Si tratta della causa per associazione illecita, è imputata con la cautelare. Si basano su dichiarazioni che vengono estorte, come nel caso di Mabel Belconte, che è stata minacciata. L’ha detto il suo stesso segretario. Se non ripeteva quanto scritto sul copione che le avevano dato, avrebbero preso i suoi figli. Questa è la logica di Morales. O denunci Sala o finisci in galera. Non c’è resistenza da parte dei partiti politici. E’ un sistema di partito unico. L’unica opposizione a Morales siamo noi o il Fronte di Sinistra. Questo per quanti parlano di democrazia a Jujuy. Nella provincia non c’è alcun tipo di garanzia costituzionale. Ascolto quello che sto dicendo e non ci posso credere: stanno accadendo cose di un’altra epoca.

APU: Sporgerete denuncia presso la giustizia provinciale?

ACG: Questa settimana denunceremo Morales, il procuratore Mariano Miranda e la Belconte. Lo faremo in linea con il blocco dei deputati del Fronte per la Vittoria. Vogliamo che intervenga la Giustizia provinciale. Si arresta chiunque per qualunque motivo. Non ci sono garanzie costituzionali. Ti tengono in galera per mesi mentre si suppone che indaghino.

APU: Qual è il rapporto del procuratore con Cambiemos?

ACG: Miranda è rappresentante legale di Cambiemos in provincia. Inoltre c’è una militante di Cambiemos, la procuratrice Liliana Montiel, che porta avanti esclusivamente la causa contro la Tupac. E’ un’assoluta persecuzione. E’ molto grave. Papa Francesco ha detto che bisogna finirla con il revanscismo ma a questa gente non importa nulla. E’ una cosa da pazzi. C’è una persecuzione incredibile. Ci ricorda le peggiori epoche del nostro paese.

L’articolo originale si può trovare sul sito web del nostro partner

 

Traduzione dallo spagnolo di Matilde Mirabella

 

Categorie: Diritti Umani, Interviste, Politica, Sud America
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Forum Umanista Europeo 2018

Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Stop Fiscal Compact: firma la petizione!

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.