Il 12 ottobre 1492 Cristoforo Colombo posò il piede sul cosiddetto “Nuovo Mondo”, dando inizio ad un ciclo di occupazioni, violenze, genocidi e schiavitù: la Colonizzazione.

La Colonizzazione fu un fenomeno globale: non c’é praticamente paese al mondo che non sia stato colonizzato o colonizzatore, talvolta entrambi come nel caso degli Stati Uniti. La Colonizzazione é uno dei fenomeni che più hanno sconvolto l’umanità lasciando profonde e durature tracce in tutti i continenti. Queste conseguenze sono di tipo

  • demografico: sono decine e decine di milioni le persone che furono, a seconda dei casi, sterminate, deportate, vendute o costrette ai lavori forzati.
  • politico: in Africa, America, Asia e Oceania interi città, regni, imperi sono scomparsi del tutto. Le comunità tradizionali sono state progressivamente disgregate e sottomesse alla dominazione europea.
  • economico: l’intero tessuto economico delle società colpite é stato brutalmente smantellato. Con il saccheggio dei raccolti le carestie divennero più frequenti. Privati delle proprie risorse, i popoli colonizzati furono sprofondati permanentemente in uno stato di povertà cronica.
  • culturale: la Colonizzazione ha distrutto innumerevoli città, lingue, culture e religioni. Le popolazioni colonizzate hanno sovente perso le proprie radici, la propria identità. L’immagine sociale dei non-europei, ormai degradata, ha favorito l’elaborazione di teorie razziste, alimentando violenze e discriminazioni di ogni genere…

Per aderire all’Appello e per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Colonialism Reparation http://www.colonialismreparation.org
Ufficio stampa: media@colonialismreparation.org