Mauritania: gli Haratin in marcia per i loro diritti

05.05.2014 - MISNA Missionary International Service News Agency

Mauritania: gli Haratin in marcia per i loro diritti
(Foto di Tropenmuseum)

Diverse migliaia di cittadini di etnia ‘haratin’ hanno intrapreso una marcia di circa 400 chilometri tra la città di Bogue, nel sud, e Naouakchott, per denunciare le discriminazioni di cui sono oggetto nel loro stesso paese. Considerati una vera e propria ‘casta’ in Mauritania, gli haratin sono i discendenti delle popolazioni schiavizzate in età araba e provenienti dall’Africa Sub-Sahariana, in particolare dal Sudan.

“Non sono integrati nella società, non possono iscriversi nelle liste elettorali né mandare i figli a scuola” denuncia Abderrahman Wode, attivista per i diritti umani secondo cui il governo di Nouakchott  “fa di tutto per tenerli in una condizione di semi-schiavitù”.

Nel 1989, dopo alcune manifestazioni di piazza organizzate dal partito Azione per il cambiamento (Ac), in seguito dichiarato fuorilegge, circa 100.000 haratin furono costretti ad abbandonare il paese e deportati in Senegal e Mali. È qui che diverse migliaia vivono ancora come rifugiati.

Categorie: Africa, Diritti Umani
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.