Appoggio alla Commissione CARICOM sulle riparazioni

12.03.2014 - Colonialism Reparation

Colonialism Reparation appoggia il percorso intrapreso dalla Commissione regionale sulle riparazioni e chiede che tutti gli Stati membri della Comunità Caraibica (CARICOM) che ancora non l’hanno fatto formino al più presto le proprie Commissioni nazionali sulle riparazioni.

A partire dalla seconda metà del 2013 le nazioni caraibiche hanno avviato un percorso di richiesta di riparazioni per il genocidio dei nativi e lo schiavismo, con la creazione di Commissioni sulle riparazioni e la richiesta rivolta all’Assemblea generale delle Nazioni Unite durante il Dibattito generale della 68ma sessione.

Il 9 dicembre 2013 la Commissione regionale sulle riparazioni si è incontrata per definire il suo piano d’azione, chiedendo che le nazioni europee responsabili della tratta transatlantica, dello schiavismo e del genocidio dei nativi, principalmente Regno Unito, Francia, Spagna, Portogallo, Paesi Bassi, Norvegia, Svezia e Danimarca, si impegnino con le nazioni caraibiche in un dialogo riparatorio per sistemare le eredità attuali di questi crimini e che le nazioni caraibiche conducano il dialogo in modo diplomatico, conciliante e moralmente edificante.

La Commissione ha poi individuato sei aspetti principali della condizione dei Caraibi che sono il diretto risultato della tratta transatlantica, dello schiavismo e del genocidio dei nativi e su cui concentrare diplomazia e azioni riparatorie: la salute pubblica, l’educazione, le istituzioni culturali, la privazione culturale, il trauma psicologico e l’arretratezza scientifica e tecnologica.

La Commissione ha infine incontrato i legali dello studio Leigh Day che forniranno, insieme a eminenti legali caraibici, assistenza legale sulla richiesta di riparazioni per i danni derivati dalla tratta transatlantica, dallo schiavismo e dal genocidio dei nativi.

Caricom al lavoro (foto da: jamaicaobserver.com)

Il 27 e 28 gennaio 2014 la Commissione regionale sulle riparazioni si è nuovamente incontrata per terminare  il primo rapporto provvisorio da sottoporre al prossimo vertice dei Capi di Governo della CARICOM del 10-11 marzo 2014.

In appoggio alla richiesta di riparazioni da parte della CARICOM sono già stati formati Comitati sulle riparazioni in Guadalupa, Martinica e Saint Kitts e Nevis.

Colonialism Reparation appoggia il percorso intrapreso dalla Commissione regionale sulle riparazioni e chiede che tutti gli Stati membri della Comunità Caraibica (CARICOM) che ancora non l’hanno fatto (Bahamas, Dominica, Grenada, Haiti, Montserrat, Saint Kitts e Nevis, Trinidad e Tobago) formino al più presto le proprie Commissioni nazionali sulle riparazioni, come deciso durante il  trentaquattresimo vertice dei Capi di Governo della CARICOM.

Per ulteriori informazioni, approfondimenti e interviste:
Colonialism Reparation  http://www.colonialismreparation.org

Categorie: America Centrale, Comunicati Stampa, Politica
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.