Siria: proposte del governo verso Ginevra 2

17.01.2014 - MISNA Missionary International Service News Agency

Aleppo (foto di Stanley Greene)

Misure umanitarie, scambio di prigionieri e un piano di cessate-il-fuoco per Aleppo: sono le proposte avanzate dal governo di Damasco a pochi giorni dalla Conferenza di Ginevra II sulla Siria, prevista il 22 gennaio, durante una visita del ministro degli Esteri Walid al Mouallem a Mosca.

In una conferenza stampa congiunta dalla capitale russa, al Mouallem e il suo omologo Sergei Lavrov hanno sottolineato che le proposte vanno nella direzione di alcune richieste avanzate dall’opposizione siriana in esilio che, da Istanbul dove è riunita, dovrà annunciare se parteciperà o meno all’incontro internazionale.

Ieri, dopo un incontro a porte chiuse a Parigi, Lavrov e il segretario di stato americano John Kerry avevano rivolto un appello per un cessate-il-fuoco limitato, prima dell’inizio della conferenza di pace, una delle condizioni poste dall’opposizione per aderire all’incontro.

Una parte consistente della Coalizione dell’opposizione siriana, a cominciare dal Consiglio nazionale siriano (Cns), rifiuta di partecipare a Ginevra e 44 rappresentanti su 120 hanno già dichiarato la loro intenzione di boicottare l’incontro. Secondo diversi osservatori, se anche dovesse sedere al tavolo dei colloqui, l’opposizione resterebbe frammentata e non è chiaro quanto sarebbe realmente rappresentativa delle forze in campo.

Categorie: Medio Oriente, Pace e Disarmo
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.