Enorme manifestazione in Portogallo per esigere il veto al bilancio del 2013

17.12.2012 - El Ciudadano

Enorme manifestazione in Portogallo per esigere il veto al bilancio del 2013
(Foto di AFP / Henriques Da Cunha / El Ciudadano)

Sabato 15 dicembre migliaia di portoghesi hanno manifestato a Lisbona davanti al palazzo presidenziale, per chiedere il veto ai duri provvedimenti previsti nel bilancio del 2013 e la fine della politica di tagli e di aumento delle tasse proposta dal governo conservatore. Tra le rivendicazioni, anche una maggiore attenzione alla disoccupazione, arrivata al 16%.

La mobilitazione è stata convocata da uno dei sindacati più grandi del paese, con circa 600.000 membri, come forma di pressione sull’esecutivo, che deve promulgare il bilancio perché entri in vigore.

I manifestanti hanno accusato il governo di non prestare alcuna attenzione alle richieste sociali e di mostrare ai creditori della Troika solo l’”apparenza del suo lavoro.”

Il documento, già approvato dal Parlamento, è uno dei più duri nella storia recente del paese e prevede tra l’altro riduzione salariali per molti lavoratori e drastici tagli delle spese sociali.

 

Categorie: Europa, Politica
Tags: ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 21.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.