Jak Italia – Una banca no profit per un nuovo modello di sviluppo

05.05.2012 - Milano - Redazione Italia

Sarà un momento di grande interesse, poiché verrà presentato ufficialmente un nuovo modello di banca, in realtà già esistente in Svezia, dove opera da quasi quarant’anni, Jak Medlemsbank, una banca libera da La Jak svedese, una banca dei soci, ufficialmente riconosciuta e operante nel rispetto degli accordi di Basilea, vede, ad oggi, coinvolti ben 38.000 soci, 500 volontari, e realizza una raccolta di 121 mln € e 100 mln € di impieghi (dati bilancio 2010). Insomma, un soggetto creditizio di tutto rispetto e con una lunga storia, che può diventare un modello anche per l’Italia.

Il convegno sarà l’occasione per il Comitato Promotore per la costituzione della Banca Popolare Jak Italia di proporre il suo progetto alla presenza di relatori ed un pubblico di alto profilo tecnico, quali Organi Istituzionali, della stampa, del mondo imprenditoriale, responsabili e addetti di uffici legali, amministrativi e fiscali di aziende.

Sarà un momento dedicato a spiegare e dimostrare la sostenibilità e la concreta possibilità di realizzare il modello svedese anche nel nostro Paese, grazie all’intervento di relatori quali:

– Stefano Loconte, Professore a contratto di Diritto Tributario Università degli Studi LUM “Jean Monnet” Casamassima (BA) Loconte & Partners, che interverrà in qualità di moderatore;

– Matteo Marzotto, Vice-Presidente Fondazione per la ricerca sulla fibrosi cistica e imprenditore, che introdurrà i lavori;

– Francesco Perrini, Professore ordinario di Economia e gestione delle imprese presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi, che metterà a confronto il sistema bancario tradizionale e il possibile ruolo della costituenda banca popolare JAK in Italia;

– Johannes Kreshmer, Membro del consiglio direttivo di JAK Medlemsbank, che esporrà l’esperienza della JAK bank svedese nei suoi 40 anni di reale emancipazione economica;

– Luigino Bruni, Professore Ordinario di Economia Politica presso l’Università di Milano-Bicocca, che affronterà il tema del possibile passaggio dai modelli speculativi alla finanza solidale libera da interessi.

Sarà, insomma, un momento di interessante analisi e riflessione.

Il convegno si svolgerà grazie al patrocinio di Jak Medlemsbank, Svezia, Provincia di Milano, AssoEtica e Yunus Social Business Centre e alla sponsorizzazione del main sponsor Gruppo Cooperativo Esedra, inoltre Allen Carr’s Easyway Italia ed EWI Editrice, Caffè Vero, l’erboristeria La Camomilla, il Comune della città di Torpè (Sardegna), Fashion Park, Graphic Team e l’Associazione culturale Jak Bank Italia.

La partecipazione è gratuita, è sufficiente iscriversi on-line tramite i siti di IPSOA www.ipsoa.it/formazione o Jak Italia www.jakitalia.it.

Per info contattare interessante@jakitalia.it o Morini Simonetta al 3779754331.

Categorie: Comunicati Stampa, Economia, Europa

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.