Il colera fa stragi nel nord del Camerun

27.10.2009 - Yaoundé - François Tekam

Ormai da un mese e mezzo una epidemia di colera sta devastando le regioni del Nord e dell’Estremo Nord del Camerun. Secondo alcune fonti delle autorità amministrative delle due regioni, sono stati dichiarati e accertati 209 casi e 59 decessi. Le autorità locali adducono la causa al mancato rispetto delle condizioni igieniche.

Il Camerun non è alla sua prima epidemia di colera. Nel giugno 2005 i rappresentanti camerunensi dei laboratori Sanofi Pasteur organizzarono un incontro per mettere a disposizione della popolazione un vaccino contro la malattia, che è commercializzato in Camerun dal 2004, ma che al momento è disponibile solo al Centro Pasteur di Yaoundé, così come nel suo distaccamento a nord della città, che proprio oggi è toccata dalla malattia. Il vaccino, che si chiama Dukoral, è destinato in primo luogo ai viaggiatori. Pertanto secondo l’OMS, che ha validato i risultati del Dukoral, il vaccino è eccellente per le popolazioni ad alto rischio di epidemia come i campi di rifugiati o i quartieri poveri dei paesi in via di sviluppo.

La domanda oggi è: perché, dopo essere stato colpito da diverse ondate di colera, il paese oggi non arriva a prendere le misure sanitarie e mediche adeguate per farvi fronte?

Tradotto dal francese da Roberta Consilvio

Categorie: Africa, Politica

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 14.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.