Africa

26.11.2012

Senegal: il Presidente che non dorme

Senegal: il Presidente che non dorme

Martedì scorso, comprando per strada Walfadjiri (uno dei principali quotidiani senegalesi), ho letto un po’ preoccupato l’allarme lanciato dal governo senegalese per affrontare una grave epidemia di tubercolosi in corso nelle principali città del paese, Dakar, Thies, Kaolack, Diuorbel e Ziguinchor. La foto e il titolo a caratteri cubitali in… »

13.11.2012

Libia: Amnesty denuncia abusi e sfruttamento agli stranieri

Libia: Amnesty denuncia abusi e sfruttamento agli stranieri

In un nuovo documento diffuso oggi, Amnesty International ha denunciato che in Libia i cittadini stranieri privi di documenti di soggiorno rischiano sfruttamento, detenzioni arbitrarie e a tempo indeterminato, pestaggi e, in alcuni casi, anche la tortura. Il documento, intitolato ‘Siamo stranieri, non abbiamo alcun diritto’ e basato su una… »

06.11.2012

Le banconote di Mandela

Le banconote di Mandela

Da oggi sulle banconote del Sudafrica c’è il volto del premio Nobel per la pace Nelson Mandela, l’eroe della lotta contro il regime di apartheid e della riconciliazione avviata dopo le elezioni democratiche del 1994. Il primo a utilizzare le nuove banconote è stato il presidente della Banca centrale del Sudafrica, Gill Marcus,… »

16.10.2012

Chi dice ancora “sahrawi?”

Chi dice ancora “sahrawi?”

Con questo articolo Elisa Gennaro inizia la sua collaborazione con Pressenza sui temi specifici legati al Mondo Arabo; dalla redazione di Pressenza un cordiale benvenuto!! Come si quantificano le violazioni ai diritti umani? Per gravità o per il protrarsi nel tempo, per il numero di persone che le… »

02.10.2012

Nasce il coordinamento delle associazioni italiane per il Mali

Nasce il coordinamento delle associazioni italiane per il Mali

Quindici Onlus, associazioni e Ong di varia origine e consistenza che operano in Mali hanno costituito un coordinamento con lo scopo primario di verificare le condizioni reali del paese e di portare aiuto alle popolazioni locali. La situazione è preoccupante: violenze separatiste, accelerazione islamico-estremistica nel nord, evidenziata anche dalle… »

13.09.2012

Gambia: le innumerevoli vittime di Yahya Jammela, tra assassinii, torture e esilio

Gambia: le innumerevoli vittime di Yahya Jammela, tra assassinii, torture e esilio

“Questa scia di esecuzioni rappresenta un enorme passo indietro non solo per il paese ma anche per la difesa del diritto alla vita nel mondo”: tratto dal rapporto inviato da Mercedes Guerrero sulla piattaforma messaggistica della Federazione Internazionale dei partiti umanisti, dei quali fa parte la signora Guerrero. Salve a… »

04.09.2012

Le foreste alle multinazionali

Le foreste alle multinazionali

Più del 60% delle foreste della Liberia è stato dato in concessione a società private, che molto spesso le sfruttano in modo illegale: lo ha denunciato oggi l’organizzazione non governativa Global Witness, una settimana dopo l’avvio a Monrovia di un’inchiesta disposta dal presidente Ellen Johnson Sirleaf. In un rapporto gli… »

03.09.2012

Lettera aperta a Paul Kagame – presidente del Rwanda

Lettera aperta a Paul Kagame – presidente del Rwanda

[/media-credit] Paul Kagame, presidente del RwandaEgr. Presidente, ho visitato recentemente il Rwanda grazie ad un permesso che i Suoi uffici m’ hanno accordato. Sono stato veramente sorpreso per lo “sviluppo accelerato”. Complimenti. Vorrei, tramite la presente, far conoscere ad un pubblico più esteso alcune politiche… »

20.07.2012

Rossella Urru libera, ora liberiamo il popolo sahrawi

Rossella Urru libera, ora liberiamo il popolo sahrawi

’ con grande gioia che salutiamo la liberazione di Rossella Urru, della Ong italiana CISP, e dei due cooperanti spagnoli, Ainhoa Fernández de Rincón dell’Associazione degli amici e delle amiche del popolo sahrawi di Estremadura ed Enric Gonyalons della Ong basca Mundubat rapiti nei campi profughi sahrawi in Algeria nella… »

05.07.2012

Rapporto di Amnesty sulle milizie in Libia

In Libia rischieranno di ripetersi le stesse violazioni dei diritti umani che diedero vita alla ‘rivoluzione del 17 febbraio’, se chi vincera’ le elezioni previste in settimana non porra’ in cima alle priorita’ il primato della legge e il rispetto dei diritti umani. »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.