Cultura e Media

Lettera a Silo. Boris Koval

Caro Mario, ora viviamo in diversi piani, ma sento che il nostro contatto spirituale e morale, la nostra amicizia e simpatia non svaniscono e non potranno svanire mai. Solo dopo la morte di un uomo si può apprezzare il senso reale della sua vita , perché durante la vita quotidiana è quasi impossibile apprezzare la grandezza dell’opera degli altri.

Lettera del gelataio di Chacras de Coria

Abbiamo trascritto integralmente queste righe di “Guri”, il proprietario della gelateria di Chacras de Corias, di Mendoza, in Argentina, “Per quanto riguarda la morte di Silo”, in cui racconta della sua relazione, durata 25 anni, con Mario Luis Rodríguez Cobos che andava sempre a comprare il suo gelato per poi mangiarselo sulle terrazze della sua gelateria.

Omaggio di Convergenza delle Culture per salutare Silo, ispiratore del Nuovo Umanesimo.

Il 2 ottobre, in coincidenza con la Giornata della Nonviolenza, Convergenza delle Culture, in occasione della morte di Mario Luis Rodríguez Cobos (meglio conosciuto come Silo), rendera’ omaggio al suo ispiratore.
Partecipera’ insieme ad altre organizzazioni, ispirate dalla sua ideologia, in eventi che si svolgono in diversi paesi.

Silo, il Maestro

Mario Luis Rodríguez Cobos detto Silo (Mendoza, 6 gennaio 1938 – Mendoza, 16 settembre 2010) è la guida spirituale che sorge in questo tempo agitato, violento e scoraggiato. Il suo messaggio è semplice e profondo al tempo stesso. La sua opera ha trasceso tutte le frontiere ed i suoi seguaci si trovano fra le più diverse culture di tutti i continenti.

Uno sguardo sul nostro processo d’insieme

Il seguente testo è tratto dagli appunti presi durante la chiacchierata aperta fatta da Fernando A. García al locale del gruppo di base Ribellione Umanista della Comunità per lo Sviluppo Umano (Frías 262, Buenos Aires), sabato 28 agosto 2010. E’ basata su conversazioni con i nostri amici indiani avvenute nel mese di luglio di quest’anno.

Si riaprono i lavori della Scuola

Sabato 14 agosto, nei Parchi di Studio e Riflessione, prende inizio un nuovo processo di lavoro preparatorio per le Discipline (processo interno di trasformazione per accedere al Profondo). Migliaia di persone, nei 20 Parchi ubicati in America, in Europa e in Asia, assisteranno all’incontro per prendere contatto con il lavoro della Scuola Siloista.

Parchi di Studio e di Riflessione

I Parchi di studio e di riflessione sono luoghi di incontro e di irradiazione di una nuova spiritualità che rifiuta ogni forma di violenza e di discriminazione e che fa appello a quella dimensione sacra della mente umana per trovare libertà e senso. Qualunque essere umano, di qualunque cultura e religione, può partecipare a questo cammino d’esperienza ispirato e commovente.

Hiroshima-Gerusalemme, a 65 anni dall’attacco nucleare

Ieri, 5 agosto 2010, presso la Cineteca di Gerusalemme, e’ stata realizzata una commemorazione per i 65 anni dagli attacchi nucleari sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki. L’evento e’ stato organizzato da “Mondo senza Guerre” e “Greenpeace” in vista della creazione del “Fronte per un Medio Oriente libero delle armi nucleari”.

Diventa realta’ il Parco di Studio e Riflessione di Berlino

Con grande allegria venerdi scorso e’ stato acquistato il terreno ubicato nella localita’ di Wiesenburg, in Germania, che sara’ abilitado come Parco di Studio e Riflessione. Si tratta di uno dei Parchi con carattere geo-storico, inseriti nel contesto della creazione dei primi 30 Parchi che la Scuola Siloista sta creando nei diversi continenti.

L’Inizio dell’inizio

Punta de Vacas ha visto iniziare l’Uffizio del Fuoco, nel tentativo di comprendere i passi dell’essere umano, dal momento in cui conservando e trasportando il fuoco e’ stato capace di produrlo, per poi animarsi a cuocere il fango e a trasformare l’argilla in ceramica, a ottenere dalla pietra i metalli che fusi presero forma, fino a lavorare il vetro.

1 371 372 373 374 375 390